Diletta Leotta con la famiglia, sua figlia Aria incontra la cuginetta

Per Diletta Leotta sarà un’estate indimenticabile. Il 16 agosto, nel giorno stesso del suo 32esimo compleanno, ha dato alla luce Aria, la bimba nata dall’amore con Loris Karius. Ma non solo: poche settimane prima era venuta al mondo anche la sua nipotina Sveva, la figlia che suo fratello Mirko Manola ha avuto dalla moglie Irene Simeoni. Le due coppie di neogenitori hanno posato felici per uno scatto da condividere con i follower, insieme alle bambine appena nate. “Chi l’avrebbe mai detto!”, ha commentato la conduttrice.

E’ una gioia al quadrato per Diletta Leotta, mamma orgogliosa della sua piccola Aria e zia felicissima per l’arrivo di Sveva. La figlia di Mirko Manola e Irene Simeoni è nata il 3 luglio, quella della conduttrice e Loris Karius il 16 agosto. Tutti insieme, genitori e bebè, posano per uno scatto social memorabile: Diletta, già in forma perfetta, accanto a Loris che sorride beato, poi Irene e Mirko. In braccio alle neomamme, le due bimbe protagoniste dello splendido quadretto di famiglia.

A spasso con mamma La vita da mamma di Diletta Leotta è iniziata a pieno regime, tra ninne nanne e passeggiate. Ad accompagnarla per un giro in centro a Milano c’è sua madre Ofelia Castorina, che sta trascorrendo qualche giorno a Milano con la figlia per aiutarla con le prime necessità. I paparazzi del settimanale Chi le hanno sorprese così, con la neonata nella carrozzina e poi in braccio alla nonna che la stringe fiera del capolavoro di Diletta e Loris Karius.

Il rapporto con Loris Karius Con la nascita di Aria, il rapporto tra Diletta Leotta e Loris Karius è diventato ancora più forte anche se per il momento procede a distanza. Pare che lei abbia provato a sfruttare le sue conoscenze in ambito calcistico per far interessare al portiere il Milan, l’Inter e il Monza ma, almeno per il momento, senza successo. Lui è in forza al Newcastle mentre lei e la bimba vivono a Milano. L’obiettivo è quello di allargare la famiglia: sembra che il calciatore di figli ne voglia altri due o tre.

Torna in alto