Antonello Venditti vaccinato con Astrazeneca dal Covid: «Un vaccino proletario. Vaccinatevi tutti»

Dopo Renato Zero, un altro big della musica si è vaccinato e subito ha informato i suoi fan. È Antonello Venditti che in un video social fa sapere: «Mi sono vaccinato». Per ora la prima dose di AtraZeneca. Il cantautore romano, autore di brani indimenticabili, ha da poco compiuto 72 anni e nel Lazio si è arrivati a chiamare dai 68 in poi.

VENDITTI E ASTRAZENECA

«Sono di ritorno dalla Nuvola di Fuksas perché mi sono vaccinato – racconta nel video Venditti – La Nuvola era concepita come un trionfo all’ingegno italiano nel mondo: sarebbe dovuta servire a concerti, banchetti, cose di tutti i tipi e adesso è stata convertita e mi pare una cosa bellissima che un’opera d’arte possa convertirsi a utilità per la collettività». «Prima di farlo ci ho pensato un sacco – ha ammesso – E dopo mi sono detto: voglio fare questo vaccino proletario, perché è giusto farlo e perché credo sia quello che funzionerà meglio perché costa poco, poi non so se ci azzecco o no».

Ironico e contento, Venditti ha concluso con un messaggio di speranza: «Speriamo che tutti sviluppiamo gli anticorpi, così da poter tornare a cantare tutti insieme. W tutti i vaccini del mondo. Vaccinatevi, almeno ci potremo ridivertire e riabbracciare nella vita, in quella che si chiama ancora vita e che molti pensano sia infinita». Migliaia i commenti dei fan.

Simona Romanò, leggo.it

Tag:antonello venditti, astrazeneca, brani, dose, renato zero, video social

Exit mobile version