La tv statunitense Showtime ha annunciato la produzione della serie tv “Halo”, tratta dall’omonima serie di videogiochi

Showtime ha annunciato di aver ordinato la produzione di una prima stagione composta da dieci puntate della serie live-action Halo, ispirata al popolare franchise di videogiochi.
Kyle Killen sarà autore, produttore esecutivo e showrunner del progetto, mentre Rupert Wyatt dirigerà alcuni episodi e farà parte del team della produzione.
Halo ha venduto oltre 77 milioni di copie in tutto il mondo, guadagnando circa 5 miliardi di dollari.

Al centro della trama delle puntate ci saranno gli eventi ambientati nel ventiseiesimo secolo, mostrando un conflitto tra l’umanità e una minaccia aliena chiamata Covenant. La produzione ha rivelato che si darà spazio a storie personali intrecciate con azione, avventura e un’originale visione del futuro.

David Nevins, presidente e amministratore delegato di Showtime Networks Inc., ha dichiarato: “Si tratta della nostra serie più ambiziosa e ci attendiamo che gli spettatori che la stanno attendendo da anni saranno ripagati. Nella storia della televisione non ci sono state abbastanza grandiose serie science fiction. Gli script di Kyle Killen sono elettrizzanti, provocatori ed espansivi. Rupert Wyatt è un regista meraviglioso e in grado di costruire un mondo, e la loro visione di Halo conquisterà i fan del gioco e ne attirerà di nuovi, portandoli in un mondo di personaggi complessi che popolano questo universo unico”.

Le riprese delle puntate inizieranno all’inizio del 2019.

Beatrice Pagan, Movieplayer.it

Tag:, , , , , , , , , , , ,