Castellitto, Bejo e De Angelis in una favola di Scola

 IL MATERIALE EMOTIVO di Sergio Castellitto è una favola teatrale piena di sentimenti, ritmo e sorprese tratta dalla sceneggiatura ‘Un drago a forma di nuvola’ di Ettore Scola, Furio Scarpelli e Silvia Scola.
Un favola riscritta da Margaret Mazzantini che ha aperto il Festival di Bari e andrà in sala dal 7 ottobre in 300 copie con 01. In un rione di Parigi che sembra quello di un cartoon c’è una piccola libreria antiquaria di gran gusto gestita da Vincenzo (Castellitto) un uomo che ama i libri più che venderli. Tenero e buffo Vincenzo, tanto discreto da tollerare anche un piccolo furto, ha un segreto nella soffitta dove vive: una figlia Albertine (Matilda De Angelis), costretta su una sedia a rotelle per colpa di un incidente avvenuto qualche anno prima e che l’ha resa anche muta.
Ora va detto che Vincenzo vive solo per questa figlia così l’irruzione in libreria della rumorosa, maldestra e bella Yolande (Bérénice Bejo) neppure se ne accorge. Ma Yolandr, aspirante attrice più che scombinata, è come un mulinello di “materiale emotivo”, nello stagno della vita di Vincenzo. Grazie a questa donna, Vincenzo inizia lentamente a riscoprire quella vita a cui aveva rinunciato da tempo e a lasciarsi alle spalle la sua radicata melanconia.
Nel cast del film il rapper Clementino e la partecipazione di Sandra Milo e Alex Lutz.

ANSA

Torna in alto