Jessica Chastain protagonista della nuova campagna Gucci

L’attrice premio Oscar è l’indossatrice d’eccezione della terza collezione di alta gioielleria disegnata da Alessandro Michele: Hortus Deliciarum

Incantevole, sofisticata, di una bellezza mozzafiato, parole che valgono sia per la nuova collezione d’alta gioielleria Gucci che per la testimonial scelta per la campagna pubblicitaria dei preziosi: Jessica Chastain, uno dei volti più rappresentativi della brand in questa stagione.
L’attrice premio Oscar è perfettamente in armonia con lo spirito di “Hortus Deliciarum”la terza collezione di gioielli raffinatissimi ed extra lussuosi disegnati dal direttore creativo di Gucci, Alessandro Michele, che attraverso queste creazioni scintillanti ha intrapreso un nuovo viaggio nello spazio e nel tempo.

IL VIDEO E LE FOTO DELLA CAMPAGNA CON JESSICA CHASTAIN

Nella assoluta perfezione delle campagne pubblicitarie Gucci quella per l’alta gioielleria di questa stagione si conquista un posto particolare, merito della ricercatezza della fotografia che mette in risalto i bagliori delle gemme colorate in un chiaroscuro che richiama inequivocabilmente l’immaginario Gucci degli ultimi decenni.

Jessica Chastain emerge dalla penombra, in abiti da sera dal colore vibrante che mettono in risalto i maestosi collier, i bracciali, gli anelli e gli orecchini pendenti della collezione.

Gli scatti di Mart & Mercus, tra gli obiettivi più ricercati del panorama della moda globale, guidati dall’Art Director Ezra Petronio, restituiscono le atmosfere languide di una campagna che punta a stregare lo spettatore con tocchi di colori caldi, giallo ocra, blu elettrico, verde bosco e, su tutti, il rosso carminio, tonalità sovrana dell’heritage Gucci.

L’attrice danza lentamente sulle note di un brano dei Cigarettes After Sex, che completa il caleidoscopio di immagini per un effetto finale ipnotico.

I GIOIELLI GUCCI “HORTUS DELICIARUM” NEL DETTAGLIO

Jessica Chastain col suo fascino da diva hollywoodiana d’altri tempi non ha fatto molto sforzo per entrare nel vastissimo universo creativo di Alessandro Michele, popolato da immagini e suggestioni che traggono ispirazione dal passato, anche molto remoto.

Punto di congiunzione delle varie fantasie è la Capitale, fonte inesauribile di spunti per il creativo nato a Roma ma anche una delle mete preferite degli aristocratici del diciottesimo secolo impegnati nel Grand Tour, viaggio di arricchimento spirituale e culturale, vero fine anche per ogni esperienza di moda secondo il designer.

La collezione “Hortus Deliciarum” è magnifica nell’insieme e stupefacente nei dettagli, come i micro-mosaici usati come medaglioni di bracciali e collier che raffigurano Piazza San Pietro, il Colosseo, la Piramide Cestia e altri iconici luoghi della Capitale, che spiccano all’interno di elaborati disegni di pietre colorate preziosissime: rubini, topazi, ametiste, smeraldi, acquamarine.  Nei motivi barocchi che si ispirano ai rosoni delle cattedrali o ai design floreali dei foulard stampati dell’archivio Gucci, Alessandro Michele ha voluto anche diamanti, naturalmente, perle e inserti smaltati, composti secondo quel gusto personale che è tipico anche dei gioielli che indossa nella sua quotidianità che rivelano il suo amore per l’antichità e il neoclassicismo.
Non mancano, tuttavia, ispirazioni più recenti e quindi il tocco dei favolosi anni Settanta in cui Gucci ha scritto notevoli pagine di storia del costume.

Tag:, , , ,