Barra delle Notizie

Angelina Jolie, nuove accuse a Brad Pitt: “Ha picchiato me e i nostri figli in aereo

Mentre è in corso la battaglia legale sull’azienda vinicola francese dell’ex coppia, emergono nuovi dettagli sull’episodio del viaggio su un aereo privato nel 2016. “Mi ha afferrato per la testa e mi ha scosso”, ha raccontato Jolie a proposito dell’ex marito che avrebbe preso per il collo uno dei loro bambini, quasi soffocandolo, e ne avrebbe schiaffeggiato un altro. Poi avrebbe “versato birra su di lei e vino rosso sui bambini”

Angelina Jolie ha accusato l’ex marito Brad Pitt di aver aggredito lei e i loro figli durante un viaggio su un aereo privato nel 2016. L’episodio di violenza era già venuto fuori ma nel documento depositato in tribunale dagli avvocati della star di Hollywood, e riportato per primo dal New York Times, ci sono più dettagli sull’aggressione. “Mi ha afferrato per la testa e mi ha scosso”, ha raccontato Jolie a proposito dell’ex marito che quindi avrebbe preso per il collo uno dei loro bambini, quasi soffocandolo, e ne avrebbe schiaffeggiato un altro durante un viaggio dalla California alla Francia con i loro sei figli. Dopo aver aggredito lei e i due ragazzi avrebbe “versato birra su di lei e vino rosso sui bambini”. Pochi giorni dopo questo viaggio Jolie ha chiesto il divorzio. L’Fbi, che ha giurisdizione sui voli, ha indagato ma ha rifiutato di intentare accuse penali.

LA BATTAGLIA LEGALE

In una denuncia incrociata nell’ambito di una battaglia legale in corso sull’azienda vinicola francese dell’ex coppia, una volta in comproprietà, l’attore ha presentato documenti a Los Angeles. Gli avvocati della 47enne affermano che i negoziati per la vendita della quota di Chateau Miraval da Jolie a Pitt sono falliti per la sua richiesta di firmare “un accordo di riservatezza che le avrebbe contrattualmente vietato di parlare fuori dal tribunale delle condizioni fisiche ed emotive di Pitt”. Il documento descrive lo sfogo fisico e verbale di Pitt nel settembre 2016 quando la coppia e i loro sei figli sono volati dalla Francia alla California. Un rapporto redatto dell’FBI sul caso, ottenuto da diversi organi di stampa quest’estate, afferma che un agente ha fornito all’ufficio del procuratore degli Stati Uniti “copie di una dichiarazione di probabile causa relativa a questo incidente”. Il rapporto affermava anche che la Jolie era “in conflitto sull’opportunità o meno di sostenere le accuse” relative alla condotta di Pitt sul volo.

COSA È SUCCESSO

Il deposito del tribunale descrive in dettaglio il resoconto di Jolie dell’incidente, che secondo lei è iniziato quando Pitt l’ha accusata di essere “troppo deferente” nei confronti dei loro figli e le ha urlato contro in bagno. “Pitt ha afferrato Jolie per la testa e l’ha scossa, poi l’ha afferrata per le spalle e l’ha scossa di nuovo prima di spingerla contro il muro del bagno”, afferma il deposito. “Pitt ha poi preso a pugni il soffitto dell’aereo numerose volte, spingendo la Jolie a lasciare il bagno”. La Jolie aveva “fatto di tutto per cercare di proteggere i propri figli dal rivivere il dolore che Pitt aveva inflitto alla famiglia quel giorno”, hanno scritto i suoi avvocati. “Ma quando Pitt ha intentato questa causa cercando di riaffermare il controllo sulla vita finanziaria di Jolie e costringerla a ricongiungersi al suo ex marito come socio in affari congelato, Pitt ha costretto la Jolie a difendersi pubblicamente su questi problemi per la prima volta”.

I MOTIVI DELLO SCONTRO

Pitt ha citato in giudizio Jolie a febbraio, sostenendo di aver violato le sue “aspettative contrattuali” quando ha venduto la sua partecipazione nella loro azienda vinicola in Francia. Secondo la sua causa, Jolie “ha perseguito e poi consumato la presunta vendita in segreto, tenendo di proposito all’oscuro Pitt e violando consapevolmente i diritti contrattuali di Pitt”, che secondo lui includeva l’intesa che nessuno dei due avrebbe venduto la propria quota senza il consenso dell’altro. A settembre, l’ex società di Jolie, ora di proprietà del Gruppo Stoli, ha controquerelato Pitt e ha contestato la sua affermazione secondo cui la vendita costituiva un “acquisizione ostile”. La controquerela separata di Jolie afferma che non c’era comprensione reciproca come descritto da Pitt e che in realtà aveva rifiutato l’idea di un piano nel caso in cui la coppia si fosse separata. Entrambe le parti, che hanno acquistato Chateau Miraval nel 2008, hanno condiviso resoconti diversi su come sono fallite le trattative per la vendita. Pitt dice che la Jolie è uscita dai colloqui dopo che un giudice nella loro lunga disputa sulla custodia si è pronunciata contro di lei, spingendola alla vendita allo Stoli Group. La Jolie afferma che Pitt si è ritirato dopo aver rifiutato di accettare la sua clausola di non denigrazione.

Tag:, , , ,

Exit mobile version