Bonolis vittima dei suoi scherzi. Maratona Usa per Mentana

di Giorgio Ponziano  Robin Wright, nei panni di Claire, sarà la prima donna a diventare presidente degli Stati Uniti. Succederà in House of Cards, sesta stagione, otto puntate su Sky Atlantic dal 2 novembre (contemporaneamente alla messa in onda negli Stati Uniti) in prima serata. Per i fan della saga politico-avventurosa vi è la gioia di reimmergersi nella tumultuosa vita politica americana ma anche la delusione perché l’ottava puntata segnerà la fine della popolare fiction, che non avrà seguito.

Paolo Bonolis torna con Scherzi a parte (Canale5). Dal 9 novembre sarà al timone della 14esima edizione del programma, che finora ha regalato a Mediaset grandi ascolti. In questa edizione subiranno gli scherzi, tra gli altri, Barbara D’Urso, Maurizio Battista, Giuseppe Cruciani e Matteo Renzi. Ma per la prima volta anche il conduttore, Bonolis, sarà vittima di uno scherzo. Stabilire poi il confine tra realtà e finzione è impresa non facile.

Enrico Mentana l’americano. Il 6 novembre a mezzanotte incomincerà una delle sue maratone su La7, questa volta dedicata alle elezioni Usa del Midterm, che dovranno rinnovare Camera e Senato. Ma il direttore del TgLa7 comparirà anche il giorno prima, il 5 novembre, per introdurre il film Fahrenheit 11/9, in cui il regista Michael Moore ripercorre le ultime elezioni presidenziali e l’avvio della presidenza di Donald Trump.

Roberta Capua, l’ex Miss Italia che conduce Belli dentro, belli fuori il sabato alle 12 su La7, è riuscita a convincere Sarah Ferguson, duchessa di York, a intervenire nella puntata del 10 novembre per parlare delle sue attività legate alle campagne di sensibilizzazione contro l’obesità e di promozione di comportamenti per vivere in salute. Accanto a lei ci sarà il dietologo Gianluca Mech, i cui consigli sono seguiti dalla Ferguson.

Andrea Salerno, direttore di La7, ci prova col thriller. Per tentare di non rimanere schiacciato dalla dura concorrenza del sabato sera, ha deciso, dal 10 novembre, di proporre Professor T, una serie belga ideata da Paul Piedfort e diretta da Indra Siera. Protagonista è un docente di criminologia psicologica all’università di Colonia. Lavorare con lui, a causa del suo carattere, è complicato ma la polizia federale è costretta a chiamarlo per risolvere i casi più intricati. Riuscirà a risolvere anche i problemi di audience di Salerno?

Nicola Maccanico, figlio di Antonio, che fu ministro nei governi Prodi, sostituisce Andrea Scrosati che dopo 11 anni abbandona la vicepresidenza di Sky e si trasferisce a Fremantle, società leader mondiale nella produzione e distribuzione di programmi televisivi. Maccanico mantiene per ora anche la carica di amministratore delegato di Vision Distribution, società di distribuzione cinematografica che ha Sky tra i soci.

Antonella Clerici e il suo pappagallo (nel mirino degli animalisti perché tenuto legato) non ce la fanno contro Belèn Rodriguez e Tu sì que vales (Canale5). L’effetto sorpresa ha comunque consentito a Portobello (Rai1) di non rimanere schiacciato, anche se il distacco non è di poco conto: 5,2 milioni (28,9%) per Belèn, 4,1 milioni (20,2%) per la Clerici. La quale, elaborata la sconfitta, ha twittato: «Possiamo e dobbiamo migliorare, farò tesoro dei vostri consigli e critiche ma oggi sono felice». Una curiosità: nel sabato sera della sfida tra le primedonne l’ennesima riproposizione (su Rete4) di un film su Don Camillo è riuscita a guadagnare uno share del 3,3% con 700 mila telespettatori. Domenica sera sostanziale pareggio tra Fabio Fazio (Che tempo che fa, Rai1) e Gianni Morandi (L’isola di Pietro, Canale5). Il sequel della fiction registra un po’ di stanchezza e si ferma a 3,1 milioni (14,9%), Fazio raggiunge 3,7 milioni ma con uno share inferiore (14,6%) determinato dalla diversa lunghezza dei programmi. Ai due big si avvicinano Le Iene (Italia1) che si collocano al terzo posto (2,1 milioni, 12,5%). Mentre la prima puntata di Le Ragazze, col debutto televisivo di Gloria Guida (Rai3), si ferma a 1 milione (4,5%). Nel pomeriggio Barbara D’Urso (DomenicaLive, Canale5) supera (2,9 milioni, 18,6%) Mara Venier (DomenicaIn, Rai1) che registra 2,5 milioni (15,6%).

Alessia Macari, vincitrice del primo Grande Fratello Vip (Canale5) era stata scritturata da Mara Venier come valletta nel gioco del Tabellone a Domenica In (Rai1). Il gioco è stato cancellato e anche lei: «Non me lo spiego. Non ho litigato con nessuno, ho sempre fatto quello che mi dicevano di fare. Con Mara andava tutto benissimo. I miei fan mi chiedono sul web spiegazioni, ma io purtroppo non ne ho. Ci sono rimasta male». Le è venuto in aiuto Carlo Conti, che l’ha scritturata per le quattro puntate finali di Tale e Quale Show (Rai1), quelle in cui si sfideranno i concorrenti delle due ultime edizioni. La Macari tornerà quindi in video il 2 novembre.

Margherita Buy e Greta Ferro sul set, a Milano, di una nuova fiction di Canale5, Made in Italy, che racconta la nascita della moda in Italia. Nei giorni scorsi a Milano si è incominciata a girare questa serie tv che incomincia dagli anni 70, quando la moda italiana conquistò il mondo. Le riprese si svolgeranno anche a New York e in Marocco. Per la Ferro, affermata modella, si tratta di un debutto come attrice. La fiction sarà in palinsesto nella prima parte del prossimo anno.

Alice Fedele, direttore di Cartoonito, emittente del gruppo Boing (canale 46) ha messo in palinsesto (dal 5 novembre, ore 20,30, tutti i giorni dal lunedì al venerdì) una nuova stagione di Kid e Cats, una delle serie di punta dell’emittente. Si tratta delle storie divertenti di tre gattini e dei loro amici, con una morale finale: mai darsi per vinti.

Bruno Gentili, direttore ad interim di RaiSport, si allargherà anche a Rai2. Infatti la Coppa del mondo e i Campionati mondiali di sci alpino saranno spalmati sia su RaiSport+HD che su Rai2. Mentre il primo dei canali trasmetterà tutte le gare, il secondo proporrà solo quelle che si svolgeranno in Italia (Val Gardena. Madonna di Campiglio, Bormio e Cortina). Si parte a fine dicembre per terminare a marzo con le finali a Soldeu, in Andorra. In totale 120 gare. Lo scorso anno la trasmissione del mondiale fruttò a RaiSport in media 255mila spettatori, con uno share del 2%.

Marco Costa, direttore di Focus (ex Discovery, oggi Mediaset) dedicherà la serata di giovedì alla rievocazione dell’alluvione che colpì Firenze 52 anni fa. Il docu-film si intitola Camminando sull’acqua e oltre a quei drammatici eventi sarà ricordata la ricostruzione a tempo di record grazie a un’encomiabile mobilitazione.

Manuele Labate, che dal 1998 al 2007 ha interpretato Un medico in famiglia (Rai1) accanto a Lino Banfi (Nonno Libero) ora si dedica alla street art, cioè l’arte realizzata in strada, all’aperto. Spiega: «La colpa è del cinismo del mondo dello spettacolo che ti dimentica in fretta, così sono diminuite le ore di set e aumentate quelle di pittura, fino ad averla fatta diventare una professione».

Ron Howard e Brian Grazer condurranno i telespettatori su Marte, sette episodi dal 15 novembre proposti da National Geographic ( Sky Box). La mini-serie è un po’ documentario (coi preparativi della missione verso il pianeta) e un po’ film (con la ricostruzione del viaggio spaziale. Un tuffo nel futuro, esattamente nell’anno 2033 quando (forse) il primo uomo metterà piede su Marte.

Italia Oggi

 

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,