Omicidio a Easttown, Kate Winslet è la detective Mare

Un crime drama che esplora il lato più oscuro delle comunità più chiuse, e come la famiglia e i drammi del passato possano definire il nostro presente.
‘Omicidio a Easttown – Mare of Easttown’ è la nuova miniserie crime targata HBO (che ha appena debuttato negli Usa) che riunisce la coppia formata da Kate Winslet e Guy Pearce, interpreti dieci anni fa di un’altra serie dello stesso network, intitolata Mildred Pierce, E’ in arrivo su Sky e NOW il 9 giugno, fra i titoli più attesi dell’anno.
Nella serie, in sette episodi, di cui è anche produttrice e da lei fortemente voluta, l’attrice premio Oscar per The Reader – A voce alta, interpreta Mare Sheehan: Kate Winslet è strepitosa la vediamo mostrarsi senza trucco, vestita con camicie larghe, beve birra, ha una vita sentimentale disastrosa, fuma sigarette elettroniche, non si cura del suo aspetto. Se il sottotitolo italiano fa centro sul delitto, l’originale risulta più appropriato: perché tutto ruota intorno a Mare, ossia Mare Sheehan, detective in una cittadina della Pennsylvania.
Easttown, appunto. Il suo presente è un disastro: separata con figli, abita con una madre che la detesta e da cui è ricambiata allorché le piove addosso un caso di omicidio mentre la sua vita va a rotoli. Erin, un’adolescente madre di un bebé che vive col padre instabile, è trovata morta sul greto di un fiume; segue la sparizione di altre due ragazzine, avvolgendo il villaggio in una nube di panico. Mentre indaga, la poliziotta è perseguitata da un episodio di venticinque anni prima: il mitico canestro che segnò in una partita di basket e che le valse, assieme al titolo di Lady Hawk, una popolarità mai sopita. Fu il suo giorno di gloria; però ora tutti esigono da lei la soluzione rapida di un caso criminale troppo intricato. Si inserisce alla perfezione nella categoria “small town mystery”, è ambientata nei sobborghi di Philadelphia. Nel frattempo la detective è tormentata pure da un altro caso vecchio ormai di un anno e mai risolto, la sparizione della figlia di una sua ex compagna di scuola. Un caso che l’ha messa a dura prova e che ha spaccato la comunità, sempre più scettica sulle sue capacità. In un mondo così piccolo in cui tutti si conoscono non ci si può nascondere…o forse sì? Per dirla con le parole della protagonista: “Fare qualcosa di eccezionale è sopravvalutato, ma è esattamente ciò che la gente si aspetta da te. Ogni volta”.
Nel cast, fra gli altri, Guy Pearce nei panni di Richard Ryan, un professore di scrittura creativa, Julianne Nicholson in quelli di Lori Ross, la migliore amica di una vita della protagonista, Jean Smart (Watchmen) che interpreta la madre di Mare, Helen.E ancora: Angourie Rice che nella serie è invece la figlia di Mare, Siobahn, e Evan Peters nei panni di Colin Zabel, giovane detective che aiuterà Mare nelle indagini.
Creatore della serie nonché sceneggiatore, showrunner e produttore esecutivo è Brad Ingelsby (Tornare a vincere, Il fuoco della vendetta – Out of the furnace). La regia è di Craig Zobel (The Hunt, Manglehorn, The Leftovers).

Nicoletta Tamberlich, ANSA

Tag:, ,

Exit mobile version