IL 2015 IN TV: PROMOSSI, BOCCIATI E RIMANDATI A GENNAIO

Anno domini 2015: in Italia arriva Netflix, buy ma in tv macinano ascolti Sanremo, cialis Il Segreto e Valerio Scanu a Tale e Quale Show

Nonostante le voci che la vorrebbero defunta la tv continua a collezionare spettatori. Certo i numeri non sono più quelli di una volta a causa dei molti canali digitali e a pagamento e la distrazione di una parte del pubblico che fruisce di serie tv online, sildenafil ma la tv generalista continua comunque ad essere radicata nel nostro paese. Quest’anno infatti è stato l’anno dell’arrivo di Netflix in Italia, ma anche dei quasi 12 milioni di spettatori per la prima serata del Festival di Sanremo che ha monopolizzato il 50% dello share. La kermesse canora dell’Ariston affidata a Carlo Conti, è tornato a essere la manifestazione tradizionale che è sempre stata con risultati d’ascolto al di sopra delle aspettative.
Ma superare i 10 milioni di spettatori rimane comunque appannaggio di pochi grandi eventi. Oltre a Sanremo ad essere riuscito a sfiorare questo risultato è stato solo Valentino Rossi in occasione del MotoGP di Valencia, l’ultimo della stagione, che si portava dietro settimane di accuse e di polemiche. A tutto fiction. Molto bene è andata anche la fiction con titoli che, pur già alla seconda stagione, sono diventati veri e propri cult come Braccialetti Rossi, Il giovane Montalbano e Che Dio ci aiuti: di tutti si attende la nuova stagione. Ottimi ascolti anche per altri due fiction, entrambe trasmesse da Raiuno: E’ arrivata la felicità, interpretata da Claudio Santamaria e Claudia Pandolfi e appena premiata al Capri Hollywood Festival come migliore fiction dell’anno, Questo è il mio paese, con Violante Placido nei panni di un sindaco di un paesino dell’Aspromonte, e La dama velata con Miriam Leone. Sempre la Leone è stata tra i protagonisti di 1992!, la serie su Mani Pulite trasmessa da Sky e in arrivo, in chiaro, su La7: un titolo che ha diviso la critica ma che, comunque, ha affrontato un pezzo della storia recentissima del nostro Paese e creato dei tormentoni come “Da una idea di Stefano Accorsi”. Impossibile non citare il successo della soap di Canale 5 Il segreto, che in prima serata si porta sempre a casa i suoi 4 milioni di spettatori e non c’è controprogrammazione che tenga. Che ci sia Sanremo Giovani con Carlo Conti o la nuova fiction con Pietro Sermonti Tutto può succedere, i fan dei segreti di Puente Viejo non tradiscono. Lunga vita ai talent. Anche sul versante talent show si sono registrati successi importanti: nonostante il genere sia un po’ inflazionato, alcuni titoli hanno retto molto bene. Tra questi ricordiamo l’inossidabile Amici di Maria De Filippi che non si accontenta del suo pubblico di afficionados ma li coccola con ospiti internazionali e serate evento con i monologhi di Roberto Saviano (portandosi a casa quasi 5 milioni di spettatori a serata) ma anche X Factor, diventato un vero e proprio fenomeno di costume così come Masterchef, nelle versioni adulti e bambini. Il ritorno del varietà. Sul versante dell’intrattenimento è doveroso segnalare il successo di programmi storici come C’è posta per te (sempre della corazzata De Filippi) e lo straordinario risultato di Affari Tuoi che, al decimo anno di programmazione, ogni sera continua (quasi) indisturbato la sua corsa verso gli oltre cinque milioni di spettatori. Flavio Insinna, peraltro, ha appena vinto anche la scommessa di Boss in incognito dove ha sostituito Costantino della Gherardesca. Ancora intrattenimento per sottolineare lo straordinario successo di Carlo Conti, del suo Tale & Quale Show e dell’Eredità in cui continua la staffetta con Fabrizio Frizzi.
I talk una morte lenta. Tra tanti successi, continua invece il calo dei talk show: a parte alcune occasioni particolari (come, ad esempio, gli attentati terroristici a Parigi dello scorso novembre), il trend degli ascolti continua ad essere in calo, come dimostrano Ballarò e DiMartedì che, ormai, si dividono la platea (scarsa) del martedì sera. Bocciati e rimandati. Una serie tv innovativa per il panorama italiano con una attrice amata dal pubblico, Non uccidere non ha riscosso però il successo di pubblico sperato (la quinta puntata non ha raggiunto il milione di spettatori. E’ stata chiusa in anticipo da Raitre e verrà riproposta a gennaio) ma è stata lodata dalla critica. Bocciato invece da pubblico e critica About Love, un programma di Federico Moccia andato in onda per una sola puntata su Italia 1 vista da neppure 800mila spettatori.

di Redazione TvZap

Tag:, , , , , , , ,

Posting....
Exit mobile version