Cristiano Malgioglio: “Sfiorato dalla depressione, ne sono uscito con la musica”

“Più invecchio e più divento bello”: così Cristiano Malgioglio replica a chi crede che possa soffrire lo scorrere inesorabile del tempo e, raccontandosi in ogni aspetto, parla anche di quando ha rischiato di soffrire di depressione.

Intervistato dal settimanale Chi, il paroliere, che è tornato a cantare perché “ascoltavo canzoni brutte e voci orrende che riuscivano a entrare nelle radio” mentre “uno come me veniva considerato vecchio dai discografici che preferivano sfruttare i ragazzi dei talent”, ha avuto la sua rivincita e la musica continua ad essere ancora oggi la sua amica.

È stata proprio la musica la sua àncora di salvezza in alcuni periodi bui della vita di Malgioglio, che ha sfiorato per ben due volte la depressione.

“(Ne sono uscito, ndr)senza medicine, ma con la musica – ha raccontato -. Sono una persona allegra e spensierata, non potevo essere colpito dalla depressione. Se sono triste mi metto un paio di scarpe con il tacco, indosso una vestaglia, metto su una canzone di Celia Cruz e incomincio a ballare da solo”.

In alternativa alla musica, tuttavia, nei periodi di crisi Cristiano Malgioglio vola all’estero ed è stato proprio durante uno dei suoi viaggi che ha conosciuto l’amore.

“[…]Non è una storia da matrimonio– ci ha tenuto a precisare – . L’ho conosciuto in Germania, sa come è successo? Ero in un negozio di scarpe, ho notato un ragazzo che mi guardava e, allora, gli ho chiesto l’indicazione di una moschea. Mi ha voluto accompagnare personalmente”.

di Luana Rosato, ilgiornale.it

Tag:, , , ,