Barra delle Notizie

Bruce Springsteen rende omaggio al soul con un album di cover

Il Boss ha annunciato il suo 21esimo disco: si intitola “Only the strong survive” e uscirà l’11 novembre

A due anni di distanza da “Letter to you”, Bruce Springsteen torna con un nuovo album, “Only the strong survive”, contenente 15 grandi successi soul, reinterpretati dall’artista. Il disco celebra la musica e i leggendari cataloghi di Motown, Gamble and Huff e Stax: al suo interno, l’inconfondibile voce del Boss, quella ospite di Sam Moore e i contributi musicali di The E Street Horns, gli arrangiamenti degli archi realizzati da Rob Mathes e i cori di Soozie Tyrell, Lisa Lowell, Michelle Moore, Curtis King Jr., Dennis Collins e Fonzi Thornton.

Primo singolo estratto dal nuovo progetto musicale è “Do I Love You (Indeed I Do)”, originariamente interpretato e scritto da Frank Wilson e pubblicato nel 1956, uscito in digitale e in rotazione radiofonica. Il disco contiene pezzi incisi tra gli altri da Temptations, Four Tops, Aretha Franklin, Diana Ross con le Supremes. Una scritta in copertina annuncia che si tratta del primo volume di un progetto.

“Volevo fare un album in cui cantare e basta. E quale musica migliore, per fare tutto questo, se non il repertorio americano degli anni sessanta e settanta? Ho preso ispirazione da Levi Stubbs, David Ruffin, Jimmy Ruffin, the Iceman Jerry Butler, Diana Ross, Dobie Gray, Scott Walker, tra gli altri. E ho provato a rendere giustizia a tutti loro e a tutti gli spettacolari autori di questa musica gloriosa. Il mio obiettivo è permettere al pubblico moderno di fare esperienza della bellezza e gioia di queste canzoni, così come ho fatto io fin dalla prima volta che le ho sentite. Spero che amiate ascoltarle tanto quanto ho amato io realizzarle”, commenta Bruce Springsteen.

Realizzato al Thrill Hill Recording in New Jersey, l’album è prodotto da Ron Aniello, con Rob Lebret come ingegnere del suono e Jon Landau come produttore esecutivo. “Only The Strong Survive” arriva a due anni di distanza da “Letter To You”, che ha debuttato alla #1 della classifica FIMI/GFK degli album e dei vinili più venduti ed è certificato platino in Italia. 

Intanto il 2023 vedrà il ritorno on the road di Bruce Springsteen and The E Street Band, con una serie di date negli Stati Uniti e in Europa, inclusa l’Italia, che a ora hanno venduto più di 1,6 milioni di biglietti. Tre saranno i concerti che sanciranno il ritorno del Boss in Italia: giovedì 18 maggio al Parco Urbano Giorgio Bassani di Ferrara, domenica 21 maggio al Circo Massimo di Roma e martedì 25 luglio al Prato della Gerascia, all’interno dell’Autodromo Nazionale di Monza. “Dopo sei anni, sono ansioso di rivedere i nostri fan e non vedo l’ora di condividere ancora una volta il palco con la leggendaria E Street Band. Ci vediamo là, il prossimo anno e anche dopo!”, aveva il rocker 72enne sui social. 

Nel 2021 il Boss aveva lanciato il suo film inedito “The Legendary 1979 No Nukes Concerts”, ha poi collaborato con il presidente Barack Obama al libro “Renegades: Born In The USA” e ha ripreso il suo spettacolo “Springsteen On Broadway” per aiutare a riaprire i teatri di New York. A fine anno, ultimo in ordine di tempo di una serie di artisti, ha deciso di vendere i diritti per il suo intero catalogo musicale alla Sony per circa 500 milioni di dollari.

Tag: , , , , , , , , ,

Exit mobile version