Gazzelle, il nuovo singolo è “Destri”: “È una canzone arrabbiata scritta dopo la quarantena”

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Gazzelle.jpg

Lo scorso 25 settembre, Gazzelle ha pubblicato il nuovo singolo “Destri“, dopo aver tappezzato le grandi città italiane con striscioni in cui c’era scritto: Non è colpa mia. Il brano, prodotto in collaborazione con Federico Nardelli, è stato scritto il 18 maggio, nel primo giorno di post-quarantena in studio. Un singolo dalle forte emozioni:

“Ho voluto chiamare il brano ‘Destri perché è una canzone arrabbiata, con immagini forti. È frutto di un flusso di coscienza, uno sfogo”. Il cantante romano in questo momento non sa ancora collocare come questo singolo, magari in un progetto futuro: “Non ho ancora inquadrato dove vorrà andare questo progetto, ma volevo scrivere questa canzone. È raro che mi metto a sistemare una canzone o un testo, infatti ‘Destri’ in due ore era finita”. Una storia d’amore finita male è il nucleo del brano, una tematica che ritorna molto spesso nei brani di Gazzelle, come il mood malinconico: “Mi viene naturale, come utilizzare l’ironia o in questo pezzo la rabbia. Non lo faccio apposta, mi piace creare immagini opposte come quando in questo brano dico: Schiaffi sul sedere a Natale”.


Youmedia.fanpage.it

Tag:, , , ,