Rai Cultura ricorda Carlo Mazzarella

A cento anni dalla nascita avvenuta il 30 luglio 1919 a Genova, Carlo Mazzarella, attore e giornalista Rai, per molti anni inviato speciale e corrispondente da New York, è ricordato da Rai Cultura con una programmazione a lui dedicata, in onda martedì 30 luglio dalle 15.45 su Rai Storia.
Si comincia con “Le interviste di Carlo Mazzarella” che ripropone gli incontri del giornalista con Alfred Hitchcock nel 1960 e con Walt Disney nel 1961. Fanno parte delle sue numerose interviste a personaggi del mondo dello spettacolo per la rubrica “Arti e scienze” (1958 – 1962) curata da Leone Piccioni nell’ambito dei programmi d’informazione culturale della Rai.
Alle 16.00, in “Cronache romane di Carlo Mazzarella”, il giornalista intervistato da Natalia De Stefano per il TG3 rievoca la Roma degli anni ‘50 e ‘60, ai tempi de “La Dolce Vita” e di “Hollywood sul Tevere”, lo scenario ideale dei suoi reportage. Obiettivo, inoltre, sulla trasmissione “Biglietto d’Invito – Dall’ambasciata di Francia”, realizzata nel 1958 con Gianni Granzotto in diretta da Palazzo Farnese, sede dell’ambasciata di Francia e uno dei palazzi più belli della città. È l’occasione per raccontarne l’arte e la cultura, e durante la trasmissione Carlo Mazzarella intervista Jean Cocteau.
Alle 17.00 con “Carlo Mazzarella e l’America degli anni ‘60” si ripercorre il primo periodo americano di Carlo Mazzarella che, insieme a Ruggero Orlando, è stato uno dei grandi narratori degli Stati Uniti per la Rai. Nel 1962 realizza una serie di servizi da New York: esplora la “Grande Mela” in lungo e in largo facendosi accompagnare da Ruggero Orlando, dall’amico giornalista Antonio Barolini e dallo scrittore-muratore Pietro Di Donato. Nello stesso anno, segue Alberto Sordi durante le riprese di “Mafioso” film di Alberto Lattuada realizzato sempre a New York: insieme all’attore romano scruta gli aspetti più insoliti della metropoli, e insieme addirittura improvvisano, in occasione della prima mondovisione (23 luglio 1962) un inedito sketch sul futuro della “televisione mondiale”.
Infine, alle 18.00 “Mazzarella e l’America degli anni ‘80” propone una riedizione del suo Tg2 Dossier – America in autobus. Carlo Mazzarella realizza, tra il 1978 e il 1982, due lunghi reportage sui mitici “greyhound”, gli enormi pullman, dotati di tutti i confort, che percorrono il continente nordamericano da costa a costa. E l’occasione per raccontare gli Stati Uniti del dopo Vietnam, stretti tra crisi energetica e ripresa economica, nel delicato passaggio tra le presidenze del democratico Jimmy Carter e del repubblicano Ronald Reagan.

Tag:, , , ,