SFIDA ALL’ULTIMO ASCOLTATORE TRA CRUCIANI E PARAGONE

cruciani-e-parenzoGiuseppe Cruciani e David Parenzo (La Zanzara, Radio24) contro Gianluigi Paragone, Mara Maionchi e Ylenia (Benvenuti nella giungla, Radio 105). Sì perché i duelli non sono solo quelli televisivi, per esempio tra Milly Carlucci (Ballando con le stelle, Rai 1) e Maria De Filippi (C’è posto per te, Canale5) ma anche radiofonici. I due programmi che si fronteggiano in buona parte si sovrappongono come orario e quindi è una sfida all’ultimo ascoltatore, anche perché siamo testa-a-testa: 6,7% di share per Paragone, 6,1% per Cruciani. Intanto La Zanzara ha ospitato Daniela Santanchè che se l’è presa con la presidente della Camera, Laura Boldrini: «Non dovrebbe essere presidente perché votata da una maggioranza che non c’è più. La Boldrini non sarebbe più votata, per cui tenga il suo sederino al calduccio, parli meno, parli poco, perché deve capire che è un’usurpatrice». Ma forse l’exploit lo ha raggiunto, sempre alla Zanzara, Pupo, confessando di avere avuto «un periodo di sesso compulsivo, anche con gay e trans» mentre ora ha due donne, Patricia e Anna: «Non abitano insieme. Non voglio mancare di rispetto né all’una né all’altra. Però vado a letto con tutte e due. Ho tre case: una a Roma, una a Firenze e una a Ponticino. Mi costa tantissimo tutto questo». E lo crediamo.

Loretta Goggi, protagonista della fiction Come fai sbagli (Rai1), boccia i talent, con tanti saluti a Maria De Filippi: «Il talent ti fa guadagnare un po’ di soldi in fretta ma per costruire una carriera duratura ci vuole la gavetta».

Cristina Chiabotto, dalla fascia di Miss Italia al grembiule. Va a ingrossare l’armata delle conduttrici in cucina. Il nuovo programma si chiamerà La ricetta perfetta e andrà in palinsesto ad aprile, la mattina, su Canale 5, sponsorizzato dai supermercati Lidl: spesa gratis ai vincitori delle gare gastronomiche. Siamo un popolo ai fornelli.

Selvaggia Lucarelli (Ballando con le stelle, Rai 1) se la prende con Matteo Salvini in riferimento ai fatti di Bruxelles. Scrive su Facebook: «Salvini che posa davanti alla metropolitana chiusa o nelle piazze blindate a Bruxelles con la faccia compunta e che dalla sua pagina Facebook ci annuncia “Stasera sarò ospite di Rai 3, Rete 4 e Rai 1” come se fosse a Sidney a raccontarci il Capodanno, è la scena più triste a cui siamo costretti ad assistere in questi giorni bui. Spiegategli che i morti non sono il pupazzo Prezzemolo. Se ha voglia di fotografarsi a Bruxelles può farsi due selfie in bagno e mandarli a Elisa Isoardi, se proprio si annoia».

Marco Mazzoli, conduttore dello Zoo, perde lo scettro. Il programma radiofonico più ascoltato, secondo Radiomonitor (secondo semestre 2015), è Tutto esaurito, condotto da Marco Galli, che lo sorpassa e registra 1,269 mila ascoltatori contro 1,213 mila dello Zoo. La tenzone si svolge comunque in casa poiché entrambi i programmi sono nel palinsesto di Radio105, l’emittente diretta da Angelo de Robertis.

Elisa Isoardi (A conti fatti, Rai 1) testimonial di Pesoforma, prodotti per dimagrire, mentre Le Iene fanno coppia con Tania Cagnotto e Gregorio Paltrinieri, tutti ingaggiati per la campagna pubblicitaria Linkem, società che propone la connessione Adsl senza linea telefonica. Dalla conduzione allo spot, il passo è breve e remunerativo.

Alessandro Borghese torna (da maggio) su SkyUno con la seconda edizione di Kitchen Sound, videoenciclopedia di ricette dello chef che ebbe al debutto un discreto successo. Il programma, che sarà registrato al Casinò di Sanremo, rivisita tutti i piatti della tradizione, una ricetta al giorno proposta a tempo di rock, soul, funk, blues o rap. Ormai nelle cucine tv se ne vedono di tutti i colori.

Beppe Severgnini vi ha preso gusto e ripropone su Rai 3 L’erba dei vicini, che nella prima edizione attirò 1,2 milioni di telespettatori (5% di share), risultato non eclatante ma che evidentemente l’ex direttore di Rai 3, Andrea Vianello, ritenne sufficiente per dare il placet al bis. Sei puntate dedicate ad altrettanti Paesi. Lo slogan è: «I vicini si allontanano e i lontani si avvicinano».

Laura Pausini e Paola Cortellesi protagoniste del primo programma televisivo Rai a pagamento. Nel senso che si svolge in un teatro e per assistervi si paga un biglietto di 30 euro. Un nuovo corso dell’emittente pubblica per racimolare moneta, in attesa del contrastato pagamento del canone con la bolletta energetica. Titolo del format: Laura & Paola. Tre serate il venerdì su Rai 1. La Rai si difende citando Maurizio Crozza: anche per assistere a teatro a Crozza nel Paese delle meraviglie (La7) si paga il biglietto.

Paolo Sottocorona, meteorologo de La7, si concede un fuori programma. Dopo avere previsto sole e qualche nuvola, conclude: «Dipende da come ognuno pensa, ma una piccola considerazione vorrei farla: gli auguri di buone feste per Pasqua dovremmo farle noi a questi agnelli». Quindi Pasqua senza agnelli, ma anche signore senza pellicce. Infatti Giorgio Armani fa outing: «Il progresso tecnologico raggiunto in questi anni ci permette di avere a disposizione valide alternative che rendono inutile il ricorso a pratiche crudeli nei confronti degli animali».

Andrea Agresti, del team de Le Iene (Italia1), colpito al volto con un ramo d’ulivo durante un servizio sul rilascio di finti permessi di soggiorno. È successo a Massa Carrara. Una donna straniera durante l’intervista s’è arrabbiata e ha aggredito il giornalista. Non sempre l’ulivo è simbolo di passione religiosa.

Paolo Del Debbio (Quinta Colonna, Rete 4) non riesce a evitare la lite-clou del dopo-Bruxelles tra i suoi ospiti Luca Telese e Maurizio Gasparri. Quando Telese risponde al parlamentare «allora facciamo un lager con filo spinati» i due si alzano e quasi si accapigliano, con De Debbio che si interpone e manda la pubblicità.

Nicola Sinisi, direttore di RadioRai, vara un nuovo canale web, Radio 8 Opera, interamente dedicato al mondo della lirica. Oltre all’archivio saranno trasmesse in diretta le principali opere nei cartelloni italiani, appositi protocolli sono alla firma coi sovrintendenti dei più importanti teatri. A fare da battistrada il Comunale di Bologna, la città di Sinisi. Non a caso la prima diretta è stata proprio con la città emiliana dove era in cartellone la Carmen. Invece sul fronte artistico SkyArte festeggia, con uno speciale sulla mostra dedicata ad Edward Hopper (sempre a Bologna, a Palazzo Fava) il traguardo delle 150 produzioni originali.

Italia Oggi

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , ,