Francesca Fioretti, in viaggio con Vittoria: «La porto a stupirsi del mondo»

L’attrice, a oltre un anno dalla tragica scomparsa di Davide Astori, si è rimessa in cammino con la figlia Vittoria, 3 anni. Le due si abbracciano dalla Giordania alla Cappadocia

La Turchia, Petra e adesso la Cappadocia. Francesca Fioretti tiene in braccio la figlia in ogni parte del mondo. Da un paio di mesi a questa parte, lei e Vittoria, 3 anni, si sono rimesse in cammino. «Dove vai? In Giordania. A far cosa? Porto Vittoria a stupirsi vedendo il mondo», racconta via Instagram, scatto dopo scatto. Vittoria è nata dall’amore con Davide Astori, il capitano della Fiorentina, scomparso all’improvviso il 4 marzo 2018.

La 34enne e il calciatore stavano insieme da diversi anni, si erano riconosciuti subito, a una festa, e insieme amavano girare il mondo (dal Giappone al Nepal), condividendo la passione per il viaggio. Spesso in compagnia della loro bambina. Oggi Francesca è tornata a guardare il mondo, soprattutto per la figlia. Le due hanno lasciato Firenze, si sono trasferite a Milano. Lei ha trovato un po’ di pace a teatro (ha portato in scena Lungs di Duncan Macmillan), tentando di ricostruire una vita, per lei e per la figlia. «Ognuno attraversa il dolore a modo proprio. All’inizio, avevo paura di tutto. Per molti mesi non ho acceso la tv né ho dormito nella nostra stanza. Mi facevo accompagnare in bagno per lavarmi i denti, temevo di non essere più in grado di gestire mia figlia, ero terrorizzata dall’idea di volerle meno bene», aveva rivelato in una rara intervista a Vanity Fair.

Ad aiutarle è stata anche una psicologa infantile: «Nella confusione totale, mi ha aiutata a capire che il 4 marzo era finita un’intera esistenza e che avrei dovuto cominciarne un’altra, completamente nuova». È ripartita da e con Vittoria. Insieme vanno a guardare il mondo.

Stefania Saltalamacchia, Vanity Fair

Tag:, , , ,