Pamela Anderson, tra il figlio e il (giovane) fidanzato: «Sono una donna fortunata»

Passati i 50, l’ex bagnina ha iniziato una nuova vita europea. Come raccontano queste foto, a Monaco insieme al suo Brandon, 22, e all’ex calciatore del Milan Adil Rami, 33

Pamela Anderson, ex bagnina leggendaria di Baywatch, oggi ha 52 anni, e viva tra il sud della Francia e gli Stati Uniti. In Europa l’attrice, oggi anche attivista (dall’impegno umanitario alla difesa degli animali) ha deciso di trasferirsi, lasciando la sua casa di Malibu, alla soglia dei 50: «Mi sentivo sola, era come se fosse tutto finito». Nel suo passato ci sono tre mariti, e altrettanti divorzi, ma il futuro da quasi due anni a questa parte – con una breve rottura in mezzo – è con l’ex calciatore del Milan Adil Rami, 18 anni in meno.

I due hanno appena partecipato insieme a una sfilata organizzata al Le Meridien Beach Plaza Hotel di Monaco. Sono arrivati mano nella mano, con l’attrice raggiante. Con loro anche il primogenito di Pamela, Brandon, 22, nato dall’amore con Tommy Lee (il fratello minore è Dylan, 20). La star si è seduta in mezzo tra i due suoi uomini, che oggi vanno d’accordo. Del resto, l’attrice non ha lasciato molto spazio di manovra al figlio. «L’amore mi ha travolto», ha fatto sapere.

Lei e lo sportivo si sono conosciuti al Gran Premio di Monaco del maggio 2017, e vivono a Marsiglia. «Abbiamo una vita meravigliosa, molto sana e semplice», ha spiegato Anderson di recente, «Abbiamo entrambi i nostri figli (lui è padre di due gemelli) ed è davvero un bravo ragazzo». Gli anni di differenza non li avvertono come un problema: «Devi avere 30 anni e non 50. Mostrami la tua patente, mi dice spesso». Irrilevanti anche le barriere linguistiche: «Adil non parla molto bene inglese, io non parlo molto bene francese, ma ci lasciamo guidare dal linguaggio del corpo», aveva raccontato agli inizi.

Il suo consiglio? In una relazione nulla va mai dato per scontato: «Non indosso mai i pantaloni della tuta, nemmeno in casa». Adil, però, l’ha preparato al peggio: «Un giorno cadrò a pezzi, lo sai? Devi essere pronto». Pamela, che negli ultimi anni è diventata anche molto amica di Julian Assange, è famosa per essere senza filtri. È sincera persino nel suo essere vegana: «Non mangio carne, ma non sono severa perché non mi piacciono gli estremismi di alcun tipo. Ogni tanto cedo al burro».

Stefania Saltalamacchia, Vanity Fair

Torna in alto