Bugo parla apertamente dei momenti difficili dopo il festival: “Dopo Sanremo 2020 ho vacillato, ho reagito all’odio scrivendo canzoni”

Bugo parla apertamente dei difficili momenti vissuti dopo l’incidente di Sanremo 2020, quando il testo della sua canzone fu stravolto. L’artista ammette che l’impatto emotivo è stato forte e che ha avuto difficoltà a gestire le critiche e gli articoli denigratori che hanno seguito. Bugo riconosce il sostegno fondamentale della moglie durante questo periodo. Ora, con l’uscita del nuovo singolo “Per fortuna che ci sono io” e dell’omonimo album, Bugo vuole rispondere a questi anni difficili attraverso la musica. L’album è descritto come un grido di libertà, empatico verso tutti coloro che affrontano critiche e derisioni. Bugo sottolinea che, nonostante le difficoltà, ha cercato di reagire con la musica, inserendo nel nuovo lavoro verità, onestà e passione. Il disco, registrato nel 2022, offre una varietà di emozioni, dalla rabbia all’amore, cercando di rappresentare il diverso spaccato della vita. Bugo afferma che, nonostante l’esperienza di Sanremo, tornerebbe al festival se avesse la canzone giusta e se glielo richiedessero.

Bugo lancia un appello al pubblico affinché si concentri sulla sua musica e non sul gossip. Invita a dare ascolto alla sua arte, lasciando agli altri le valutazioni personali. Smentisce i rumors secondo cui avrebbe un carattere difficile e afferma di essere sempre stato disponibile per interviste. Riguardo a Morgan, l’artista si limita a definirlo un personaggio che cerca di coinvolgerlo continuamente e dichiara di preferire concentrarsi sulla propria coscienza anziché rispondere alle provocazioni.

Torna in alto