X Factor 2020: le pagelle del quinto Live Show

Quinto Live Show di X Factor 2020, le pagelle: Manuelito perde un pezzo, Emma Marrone si gode lo spettacolo.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è X-Factor-1.jpg

Due eliminazioni, altri litigi ‘veri’, qualche battuta non proprio azzeccata e un ritorno a un livello musicale accettabile. Il quarto Live Show di X Factor 2020 ci regala emozioni ma anche momenti di caos inesplicabile, e porta alla prima eliminazione di Hell Raton, l’unico giudice rimasto fin qui intonso. Ecco i promossi e i bocciati della serata. Perde inaspettatamente i Melancholia, e rosica. Non c’è altro termine per descrivere il suo

Comportamento (peraltro comprensibile). Nel battibecco con Manuelito rischia di uscire fuori strada, e dimostra che questo ritorno a X Factor lo sta mettendo a dura prova. Incredulo.

Emma Marrone: 6

Rispetto alle ultime due puntate, la Brown appare rilassata. Non litiga con nessuno, e anzi si concede anche qualche battuta per cercare di sedare gli animi dei colleghi. Forse è consapevole che le è rimasto un concorrente, ma quello con più chance di arrivare alla vittoria finale. Rilassata.

Mika: 5

Lo hanno denominato il cerbiatto mannaro, e oggi il cantante di origini libanesi mostra tutto il suo repertorio di sottile cattiveria. Ne ha per tutti, stronca ogni rivale, a volte inventando di sana pianta giudizi apparentemente privi di senso. Ma riesce a salvare N.A.I.P., il suo asso nella manica. Ferino.

Hell Raton: 4

Fin qui si è mantenuto sobrio, potremmo anche dire buono. Messo in difficoltà, nella quinta serata tira fuori gli artigli, ma nelle schermaglie con Agnelli, pur avendo ragione, finisce per perdere la testa mostrare un lato di sé che non può competere con la sapienza snobistica del cantante degli Afterhours. Confuso e infelice.

Little Pieces of Marmelade: 7

Strano ma vero, sono l’ultimo gruppo ancora in gara. Resistono agli attacchi di Manuelito, suonano i Beatles al massimo delle proprie potenzialità, scaricano tutta la propria adrenalina nel loro inedito. E vanno avanti con grande coerenza. Duri e puri.

Cmqmartina: 6

Si mostra nei due estremi, quello più legato alla tradizione cantautorale italiana, cantando elegantemente La prima cosa bella, e quella più danzereccia, con il remix del suo singolo presentato alle Audition. In una delle serate migliori per lei, lascia il talent, eliminata dal suo Manuelito, che con intelligenza capisce che la sua strada è già tracciata fuori da X Factor. E va bene così. Double face.

Blind: 5

Sempre più consacrato come il favorito di quest’edizione, il rapper umbro continua a scrivere barre che non lasciano il segno, e a mostrare un atteggiamento da ragazzo di periferia che contrasta con quegli occhi e quell’educazione da compagno di scuola buono e sfigatello. Senza fiato.

N.A.I.P.: 8

Benino sulla cover di Celentano, ottimo nel suo inedito, che supera l’intensità mostrata nelle puntate precedenti e ci restituisce il lato più artistico della sua identità musicale. Ritrovato.

MyDrama: 7

Era la candidata principale a lasciare il talent, ma riesce ad approdare in semifinale, grazie anche alla sagacia di Manuelito. Ad ogni modo la sua doppia esibizione è tra le migliori finora proposte, grazie anche alle scelte non banali di Hell Raton. Illuminata.

Melancholia: 6

Dopo l’esibizione forse meno convincente del loro percorso, vengono clamorosamente eliminati. Ed è un peccato, perché Benedetta e compagni sono stati davvero tra i talenti migliori mai apparsi a X Factor. La speranza è di poterli ritrovare fuori di qui, magari grazie all’aiuto del loro ‘coach’. A presto.

Casadilego: 8

La scorsa settimana era stata messa in grande difficoltà da Manuelito. In questa puntata però si prende la sua rivincita. Rende Dance Monkey un brano degno di essere ascoltato con attenzione, rispetta con grande intensità un capolavoro come Yesterday. E strappa lacrime a tanti di noi. Ascetica.


Mauro Abbate, Notiziemusica.it

Tag:, , , , , , , , , , , , , , ,