Lucia Annunziata raddoppia su Rai3 con “Un’ora”

Lucia Annunziata raddoppia. Da In mezz’ora passerà a Un’ora ogni domenica su Rai3. Un solo ospite (come finora) rischia però di essere piuttosto indigesto perciò sta pensando a come riformulare la sua trasmissione senza snaturarla.
Gerardo Greco, direttore dei Gr Rai, ha proposto al nuovo dg Mario Orfeo la promozione a vice direttori di Gaetano Barresi, Bruno Ruffolo e Giancarlo Loquenzi. Mentre Giovanna Cardone è in pole per la vice direzione di Gr Parlamento.
Paolo Ruffini, direttore di Tv2000, la televisione dei vescovi, invita i telespettatori a colloquio con Papa Francesco. Volete porgli una domanda? Basta inviare un video tramite WhatsApp (al numero 3356933132) e le migliori domande saranno sottoposte all’attenzione del Pontefice che risponderà nella rubrica Caro, virgola, una striscia quotidiana di 20 minuti che andrà in onda cinque giorni alla settimana a partire dall’autunno.
Ilaria Dallatana, direttore Rai2, tira un sospiro di sollievo. È riuscita a rifilare Michele Santoro a Daria Bignardi, direttore Rai3. Aveva messo in palinsesto M, format di Santoro che intreccia documentari, teatro, testimonianze. La prima puntata è stata un flop, nemmeno un milione di telespettatori, 4,8% di share, addirittura sopravanzato dal telefilm di Rai3, Chicago Fire (1,1 milione di telespettatori, 6% di share). Domani ci sarà la seconda puntata. Come andrà la prova d’appello?
Ezio Bosso dopo l’exploit di Sanremo («che però ha creato un forte pregiudizio dei puristi nei miei confronti che pesa ancora») potrebbe tornare in tv con un programma tutto suo: «Mi piacerebbe molto se la tv mi desse l’opportunità di fare qualcosa legato alla divulgazione vera della musica».
Giampaolo Morelli, l’Ispettore Coliandro, ha svegliato di prima mattina un intero paese (Ponte Ronca di Zola Predosa) nei pressi di Bologna. Spari, discussioni e sirene nelle strade, con gli abitanti spaventati. Nessuno aveva avvertito che sarebbero state girate scene della nuova serie della fiction di Rai1. Tutto si è risolto con qualche battibecco e tante scuse.
Paola Perego torna in Rai, promossa conduttrice di un nuovo talk pomeridiano su Rai1 dopo che era stato cancellato il suo programma Parliamone sabato (anch’esso su Rai1) per un sondaggio mal formulato sulle donne dell’Est. Confessa: «Sono terrorizzata, ho il panico perché torno in studio dopo quell’allontanamento senza che avessi colpe». Ma soprattutto ce l’ha con la presidente Rai, Monica Maggioni, e la presidente del Senato, Laura Boldrini: «Sentirmi attaccata violentemente da due donne mi ha ferito molto, non conoscono la mia storia eppure non hanno esitato a farlo».
Giulia Michelini aprirà (così ha deciso Pier Silvio Berlusconi) la prossima stagione autunnale di Canale5 che ritenta con la fiction dopo gli insuccessi di questa prima parte dell’anno. Interpreta Rosy Abate, cinque puntate (in onda a settembre) che prendono il nome dalla protagonista, si tratta di una costola di Squadra Antimafia. Più sentimento e mistero, meno suspense. Che ne dirà il pubblico?
Angelo Teodoli, direttore di Rai4, s’è stancato dell’ascolto rasoterra (neppure l’1% di share) di Bangkok Addicted. Così ha cancellato Costantino Della Gherardesca, Roberto Bertolini e Andrea Pinna dalla fascia dell’access prime time e li ha retrocessi in seconda serata, quasi in notturna. Messi in castigo i tre animatori del programma-appendice di Pechino Express (Rai2), Teodoli ha rispolverato dall’archivio il telefilm Ghost Whisperer e gli ascolti sono raddoppiati.
Jean-Christophe Rosé è il regista di Primo Carnera il gigante italiano, documentario che History (Sky canale 407) metterà in onda domani in prima serata, proprio il giorno della scomparsa del campione, 50 anni fa. La sua vita avventurosa e, al di là del mito, poco fortunata, è stata ricostruita con materiale d’epoca in questa produzione italo-francese. Almeno un canale tv si ricorda di lui e merita un apprezzamento.
Veronica Pivetti arriva a sette. Ha infatti iniziato le riprese della settima serie di Provaci ancora prof (Rai1), dai racconti di Margherita Oggero. Il debutto avvenne nel 2005. Squadra vincente non si cambia e lei sarà ancora Camilla, la professoressa arguta ma anche discola. Le sono a fianco Enzo Decaro e Paolo Conticini. Otto le nuove puntate, in palinsesto nel tardo autunno.
Tiberio Timperi trascorrerà tutta l’estate a condurre Unomattina in famiglia. Assicura d’essere contento di questo impegno anche se, aggiunge, è un lavoraccio: «Sveglia alle 4, uno sguardo ai tg e ai siti dei principali quotidiani. Colazione, barba e in Rai alle sei meno un quarto. Cerco sempre di arrivare in orario, anzi, se posso, anche prima». A salutarlo, la squadra delle pulizie.
Andrea Fabiano, direttore Rai1, a corto di materiale per i palinsesti estivi, ricorre al canale indipendente inglese Itv, dal quale ha acquistato The Halcyon, telefilm a puntate ambientato durante la seconda guerra mondiale che racconta quanto succede all’interno del lussuoso albergo che dà nome alla serie. Politica, sentimento, sesso, guerra: c’è di tutto in questo cocktail che da Londra approderà su Rai1 in prima serata dal 4 luglio. La sua omologa, Ilaria Dallatana, direttore Rai2, ha chiesto invece aiuto alla tedesca RTL e dal 5 luglio manderà in onda Squadra speciale Cobra 11, giunta ben alla 21esima stagione (a volte vengono proposte le repliche). La serie porta la firma di Claude Cueni e racconta le inchieste di una coppia di ispettori appartenenti alla Kripo Autobahn (Polizia autostradale criminale).
Riccardo Cocciante, ex giudice di The Voice (Rai2), contro i talent: «Ho avuto molta pena per i ragazzi di The Voice che dopo tutti gli sforzi fatti sono stati buttati via perché non servivano più. Non ho rifatto il giudice del programma proprio perché questi interpreti, una volta finito il talent, vengono completamente abbandonati».
Alessio Zucchini del Tg1 conduce un premio giornalistico a Trieste, Monica Maggioni, presidente Rai, presiede la giuria di un altro premio a Sorrento, Massimo Giletti (Rai1) sul palco di un evento mondano-solidale a Rimini: la solerte Rai1 riprende tutto e lo propinerà nelle prossime notti di calura. La spending review? È nel cassetto. Inoltre da Pietralcina andrà in onda (8 luglio, Rai1) Una voce per Padre Pio, annuale appuntamento per sollecitare una raccolta fondi. Il collegamento sarà a cura di Alessandro Greco e Lorena Bianchetti.
Diego Passoni, tra i protagonisti di Radio Deejay e conduttore di Pinocchbio, si è sposato col compagno Pier Mario Simula a Palazzo Marino (Milano). Dice: «Lo abbiamo fatto per noi ma anche per commemorare tutti coloro che hanno combattuto perché oggi noi avessimo dei diritti».
Simonetta Zauli, voce storica di Radio Rai, è deceduta in una clinica romana dopo una breve malattia. Aveva condotto, tra l’altro: I luoghi del cuore, Sabato Sport, Baobab e Smart. Negli anni 80 una parentesi televisiva, era stata a fianco di Fabio Fazio nella trasmissione Jeans (Rai3). Poi il ritorno alla radio, dove purtroppo non la sentiremo più. Se n’è andato anche Paolo Limiti. Nel suo curriculum di presentatore garbato di una televisione che non c’è più una lunghissima serie di programmi tv, compresi Domenica In (Rai1, 2004-2005 ed Estate con noi (Rai1, 2012). Era anche autore di canzoni (alcune scritte per Mina).

di Giorgio Ponziano, Italia Oggi

Tag:, , , , , , , , , ,