Il 3 aprile nascerà “20”, la nuova creatura di Pier Silvio Berlusconi. Scoprite la programmazione del canale

Dal prossimo 3 aprile prende il via la nuova strategia Mediaset per i canali in chiaro. Sull’lcn 20, che il Biscione guidato dal vicepresidente e a.d. Pier Silvio Berlusconi ha acquistato da Rete Capri un anno fa, parte «20», alle ore 19,30, con tutti i servizi pre-partita e poi la telecronaca del match di Champions league di calcio Juventus-Real Madrid. Ovvero, un debutto col botto per dare massima notorietà al nuovo canale di cinema e serie tv, che intende raggiungere in breve tempo una audience tra l’1 e il 2% di share e che «punterà a un target più giovane di quello di Iris, che invece si rivolge a un pubblico maschile, adulto e ad alta scolarità», commentava qualche giorno fa Marco Paolini, direttore generale palinsesto Mediaset.

In maggio, poi, sarà la volta di Focus, canale di scienza e documentari che Mediaset decide di editare in prima persona, riprendendosi un marchio che Mondadori aveva finora concesso in licenza al gruppo Discovery. Non è ancora stato deciso, in questo caso, l’lcn del digitale terrestre dove verrà trasmesso.

Naturale che il canale su cui i vertici di Cologno Monzese puntano di più, per questioni di posizione lcn e di target, è 20. Che sarà centrale anche nella programmazione delle partite del prossimo Mondiale di calcio in Russia, al via il 14 giugno a Mosca con la sfida Russia-Arabia Saudita.

Su 20, infatti, verranno trasmessi in diretta otto incontri del Mondiale, mentre 35 match andranno su Italia Uno e 21 su Canale 5.

Dopo il debutto calcistico del 3 aprile, il 20 si assesterà sulla programmazione tematica di film e serie, spesso in prima visione gratuita subito dopo essere stati visti in pay tv. Sul 20 saranno programmati solo serie tv innovative e cinema moderno di qualità, genere che scarseggia nel panorama dei canali tematici free.

Già nel giorno d’esordio, martedì 3 aprile, dopo la partita esordirà in prima tv assoluta alle 23.50 la serie The Girlfriend Experience prodotta da Steven Soderbergh (due episodi consecutivi).

Nelle giornate successive, altre serie in prima tv sia in prime time sia in seconda serata. Tra le prime tv in prima serata, per esempio: The Sinner, con Jessica Biel, due nomination ai Golden Globe, The Last Kingdom, un historical drama firmato Bbc, Taken, prequel della saga cinematografica Io vi troverò con Jennifer Beals.

Tra le prime tv in seconda serata: The Girlfriend Experience, Agent X, prima serie da protagonista per Sharon Stone, Blood Drive, Frequency, Proof, Hyde and Seek.

In day time: serie celebri come Suits (probabile ultima apparizione da attrice di Meghan Markle, futura moglie del Principe Harry), Person of interest, Rizzoli & Isle, The Mentalist.

Inedita, infine, per la tv free, la scelta nel week-end: dedicare il sabato e la domenica a maratone con diversi episodi consecutivi di serie tv famose (6 puntate di fila il sabato pomeriggio, 13 la domenica). Tra i titoli iniziali: Rush Hour, Almost Human, Constantine, Lucifer.

A questo punto, spiegano da Cologno Monzese, il mondo delle reti tematiche Mediaset copre in modo uniforme quasi tutti i pubblici: quello maschile alto e adulto (Iris), quello femminile giovane orientato al romanticismo (La5), quello femminile centrale-adulto che ama investigazione e poliziesco (TopCrime), quello maschile centrale e giovane (Italia 2). Il 20 vuole attirare un pubblico vasto, tra l’1 e il 2% di share: nel day time si punterà principalmente su serie a target femminile, mentre in seconda serata ci si concentrerà su film molto recenti e destinati a un pubblico più maschile.

Anche grazie alla novità di 20, i listini della concessionaria Publitalia per il periodo 1° aprile-2 giugno 2018 crescono del 3,1% rispetto all’analogo intervallo 2017.

Claudio Plazzotta, ItaliaOggi

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , ,