Ballando con le stelle? No, con il robot

Confermiamo quanto anticipato da Il Messaggero: si tratta di un conduttore non in carne e ossa. Toccherà a un’intelligenza artificiale, un robot insomma, lanciare la pubblicità e interagire con i due conduttori primari del talent show danzereccio

Ben presto entreremo in un’epoca in cui il nostro presente sarà monopolizzato dai robot. Gli automi entreranno nelle nostre vite e, sempre più sofisticati, sapranno fare di tutto: cucinare buoni piatti, pulire casa al posto nostro, tenerci compagnia… e pure condurre programmi televisivi. Lo deve aver capito anche Milly Carlucci che con la sua squadra produttiva se ne inventa sempre una più del diavolo.

Per la tredicesima edizione, in partenza sabato 10 marzo su RaiUno, si è inventata un terzo conduttore. “Quest’anno per la prima volta a Ballando abbiamo deciso di apportare un cambiamento radicale alla nostra struttura. Siamo sempre stati Paolo Belli e io i conduttori della serata. Quest’anno ci sarà un terzo conduttore con noi. Sarà un uomo del mondo dello spettacolo. Segno caratteristico?  Bello, giovane, atletico e molto molto alto”, ha spoilerato la conduttrice a Domenica In qualche giorno fa. Ebbene, confermiamo quanto anticipato da Il Messaggero: si tratta di un conduttore non in carne e ossa. Toccherà a un’intelligenza artificiale, un robot insomma, lanciare la pubblicità e interagire con i due conduttori primari del talent show danzereccio. “L’idea è alquanto costosa”, scrive il giornalista Michele Galvani.

Anche se potrebbe sembrare un’idea mai vista prima, già in passato un robottino umanoide ha condotto una trasmissione televisiva in Italia. Alla fine del 2016 il piccolo iCub – 104 centimetri d’altezza e 22 chili di peso – ha affiancato Alessandro Cecchi Paone alla conduzione de La settima porta su Rete 4. E pochi mesi prima aveva fatto la sua comparsata a Italia’s Got Talent.

Giulio Pasqui, Ilfattoquotidiano.it

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,