«Spencer»: ecco Kristen Stewart nei panni di Lady Diana

Ecco la prima immagine di Kristen Stewart nel ruolo della Principessa Diana nel nuovo biopic diretto dal regista Pablo Larraín

Il cappello nero, la veletta sugli occhi, la giacca rossa e la testa leggermente inclinata su un lato, tratto distintivo di tutte le riprese e le foto ufficiali nelle quali era immortalata. È così che si presenta Kristen Stewart nei panni della Principessa Diana in Spencer, il nuovo film diretto dal regista cileno Pablo Larraín nonché uno dei titoli più attesi al cinema del prossimo anno. Scritto dal creatore di Peaky Blinders Steven Knight, il biopic si concentrerà sul weekend di Natale che Lady D trascorre nella tenuta di Sandringham nel Norfolk, giorni cruciali durante i quali decide di divorziare da Carlo e di rinunciare al titolo di principessa.

Le riprese, che si divideranno tra la Germania e il Regno Unito, dovrebbero finire in autunno per permettere al film di uscire nel 2022, in occasione del venticinquesimo anniversario della morte di Diana.

Prodotto da Juan de Dios Larraín per Fabula Films, da Jonas Dornbach e Janine Jackowski per Komplizen Film e da Paul Webster per Shoebox Films, Spencer arriva in un momento in cui l’attenzione per la principessa e il suo passato è più vivo che mai, merito della quarta stagione di The Crown distribuita da Netflix lo scorso novembre e della straordinaria interpretazione dell’attrice Emma Corrin, che mette in guardia la Stewart sullo studio di un personaggio difficilissimo non solo da interpretare, ma anche da vivere sulla propria pelle. «Spencer è un tuffo nell’immaginazione emotiva legata a chi fosse Diana in un momento di svolta fondamentale nella sua vita. È uno sforzo straziante per lei tornare indietro, anche perché si sforza di mantenere ciò che il nome Spencer significa per lei» ha detto la Stewart.

«È un film prodotto in modo indipendente per il grande schermo sulla dichiarazione di indipendenza di una donna iconica. Non potremmo essere più entusiasti» hanno, invece, spiegato i produttori e lo stesso Larraín che, oltre a contare sulla sceneggiatura scritta da Knight – che ha detto di non aver visto The Crown per non essere influenzato nella stesura del copione – conterà su un cast particolarmente ricco che vede, tra gli altri, il candidato ai BAFTA Timothy Spall (Mr. Turner), la candidata all’Oscar Sally Hawkins (La forma dell’acqua) e Sean Harris (Mission: Impossible). Sulla fiducia, qualcuno pensa che questa per Kristen Stewart, ormai lanciatissima nei film d’autore, sia la volta buona per una nomination ai Golden Globe e agli Oscar anche se, per il momento, l’attrice sembra molto concentrata per restituire una principessa quanto più sfaccettata e vicina alla realtà possibile.

Mario Manca, Vanityfair.it

Tag:, , , , , , , , , , ,