Ascolti. A “Che tempo che fa” non basta l’aiuto di Berlusconi, perché vince sempre “Rosy Abate”

L’intervista all’ex premier dà un po’ di ossigeno a “Che tempo che fa”, anche se il dato del 14,9 resta basso. La fiction di Canale 5 trionfa, Le Iene battono di poco il programma di Giletti su La7

Bene ma non benissimo. Silvio Berlusconi aiuta il periodo difficile – in termini di ascolti – di Che tempo che fa. Il programma di Rai1 condotto da Fabio Fazio mette insieme in prima serata poco meno di 4 milioni di spettatori (3 milioni e 921mila) con uno share del 14,94 per cento. Un dato lontano dai numeri di inizio stagione (prima puntata 20,8) e leggermente superiore alla performance televisiva dell’intervista di Fazio a Luigi Di Maio, candidato premier del Movimento Cinque Stelle, visto dal 14,5 per cento degli spettatori (3 milioni e 767mila). Ma dà un po’ di ossigeno alla trasmissione di Rai1 che la settimana precedente aveva totalizzato l’13,3 per cento (l’1,6 per cento in meno di ieri).

La serata, come succede da settimane, è vinta da Rosy Abate, la fiction su vicende di mafia che su Canale 5 raggiunge il 19,81 per cento grazie a 4 milioni e 644mila contatti. Quanto agli altri programmi a contenuto giornalistico (o affine) Non è l’Arena, di Massimo Giletti, si attesta al 6,43 per cento (1 milione e 388mila spettatori), mentre Le Iene su Italia 1 arrivano al 9,77 (1 milioni e 898mila).

Su Rai2 Ncis in replica ha catturato l’attenzione di 1.861.000 spettatori (6.83 per cento) mentre Bull 1.558.000 (6.16%). Su Rai3 The Impossible ha raccolto davanti al video 1.051.000 spettatori pari ad uno share del 4.23%. Su Rete4 il film Indovina chi sposa mia figlia! è stato visto da 614.000 spettatori con il 2.48% di share.

Ilfattoquotidiano.it

Tag:, , , , , , , , , ,