Ottime notizie per Discovery / Il gruppo verso i 225 mln di raccolta nel 2017

Alessandro Araimo, executive vice president general manager di Discovery Italia

Il gruppo televisivo Discovery Italia ha una raccolta pubblicitaria in crescita attorno al 10% nei primi mesi del 2017. E se il trend proseguirà pure a novembre e dicembre, il broadcaster, in base a stime, dovrebbe quindi chiudere l’anno a quota 225 milioni di euro di raccolta.

Come spiega Alessandro Araimo, executive vice president general manager di Discovery Italia, «confermiamo l’andamento registrato negli ultimi mesi, con una crescita around double digit (ovvero, più o meno in doppia cifra, ndr) anche se il mercato è molto volatile».

Il manager ha parlato a margine della presentazione dei Crédit Agricole Cariparma test match di rugby che saranno trasmessi da Dmax, canale del gruppo, dal prossimo 11 novembre partendo con Italia-Fiji. «La partnership tra Discovery Italia e la Federazione italiana rugby è sempre più solida: i test match fanno ormai parte della nostra offerta multipiattaforma dedicata al rugby», prosegue Araimo, «e queste grandi sfide, trasmesse in chiaro su Dmax, vanno ad arricchire l’offerta di contenuti sportivi del nostro gruppo che, sul fronte pay, ha già iniziato un’esaltante stagione di basket e si avvicina sempre di più all’atteso appuntamento delle Olimpiadi invernali di PyeongChang 2018». Oltre alla diretta su Dmax, i tre incontri della Nazionale italiana di rugby saranno visibili in live streaming sulla piattaforma gratuita di Discovery Italia Dplay, attraverso il suo canale tematizzato D-Rugby con news, highlights a fine gara e le partite da rivedere on demand quando e dove si vuole.

Claudio Plazzotta, ItaliaOggi

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , ,