Non solo in tv / X Factor presente anche su Rtl 102.5

Da ieri le puntate live della trasmissione di Sky Italia in diretta anche alla radio

Suraci: pubblicità in ripresa nella seconda metà dell’anno

L’X Factor italiano guadagna ancora un punto in più rispetto alle altre edizioni in giro per il mondo, oltre 50. Da ieri i live del programma di Sky Italia sono infatti trasmessi in diretta anche in radio, su Rtl 102,5. Già la versione tricolore era presa a esempio di prodotto ben riuscito: un meccanismo che funziona alla perfezione anche se vi si assiste dal vivo, cosa non facile per un programma tv, qualità dei partecipanti e della giuria e soprattutto la direzione artistica di Luca Tommassini che rende spettacolare l’insieme.

Essendo un talent musicale con questi ingredienti il passaggio anche in radio è stata la conseguenza naturale, nonostante si parli di un prodotto pay. «Sono convinto che X Factor sia una trasmissione adattissima anche per la radio.

Per come è fatta e perché sentendo i 12 finalisti sono rimasto impressionato dalla loro qualità», racconta Lorenzo Suraci, patron di Rtl 102,5. «Abbiamo cominciato la collaborazione prima dell’estate partendo dalle selezioni in giro per l’Italia, è nata una bella sinergia e abbiamo pensato insieme di fare questa cosa. La radio arriva a chi durante la trasmissione è in movimento, nelle auto o comunque non può stare davanti alla tv, è un pubblico diverso».

La diretta sarà integrale ma Rtl ha messo in campo una nutrita squadra di speaker e collaboratori: nella X Factor Arena ci sono Angelo Baiguini con Matteo Campese per la social room e Laura Ghislandi per raccontare le emozioni dei partecipanti prima e dopo ogni esibizione.

Dallo studio di Cologno Monzese c’è invece il gruppo con Gigio D’Ambrosio, Alberto Dandolo, Angelo Di Benedetto e Francesca Cheyenne. Per la copertura sul web ci sono Andrea Conti, Giorgio Zanoli, Eugenio Lateana e Adriano Giunta.

Nessun investimento aggiuntivo per Rtl, radio partner che offre visibilità dall’inizio alla fine di questa undicesima edizione con la finale prevista per il 14 dicembre al Mediolanum Forum di Assago dopo gli otto live.

Ma vorrebbe Suraci pescare dal vivaio di X Factor anche per le sue case discografiche (Ultrasuoni, di cui è socio insieme con Eduardo Montefusco di Rds e con Mario Volanti di Radio Italia, e Baraonda che controlla da solo) se non ci fossero già le esclusive? «A parte il fatto che c’è Sony a collaborare con X Factor, non sono interessato a cercare talenti. Quella discografica è un’attività a latere: Ultrasuoni è un’esperienza quasi conclusa, scaduto il contratto con i Modà è come se andasse in pensione. Per Baraonda ho The Kolors, Dear Jack (usciti entrambi da Amici, ndr), Bianca Atzei e curo loro per il momento».

Per quanto riguarda l’andamento della radio quest’anno, dopo un 2016 con buoni risultati (+3,3% di ricavi e 8 mln di utili) e primi mesi più difficili (-6,5%, si veda ItaliaOggi del 4/10/2017), Suraci parla di una ripresa in questa seconda parte dell’anno: «Nonostante la concorrenza di un grande gruppo (Mediaset, ndr) andiamo bene e penso che chiuderemo l’anno con qualche punto in più. Da un mese all’altro cambia tutto, ma la pubblicità segue l’andamento del paese e la ripresa dovrebbe farsi sentire».

Andrea Secchi, ItaliaOggi

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,