La Kalush Orchestra mette all’asta il cappellino rosa indossato dal frontman all’Eurovision

Obiettivo: raccogliere fondi per la Serhiy Prytula Charity Foundation un’organizzazione benefica che sostiene l’esercito ucraino

Dopo aver messo all’asta il trofeo conquistato all’Eurovision, Oleh Psiuk, frontman della Kalush Orchestra, mette in palio anche il suo iconico cappellino a secchiello rosa.

Lo ha annunciato il leader della band, con un video sui social.
Obiettivo: raccogliere fondi per la Serhiy Prytula Charity Foundation un’organizzazione benefica che sostiene l’esercito ucraino.

“Stiamo facendo del nostro meglio per aiutare l’Ucraina”, ha detto Psjuk nel video: “Questo è il mio cappello, con ancora il sudore della mia performance all’Eurovision. Vogliamo vendere questo cappello e tutto il ricavato sarà devoluto alle forze armate ucraine”. 

Per vincere il cappello, ormai diventato simbolo della band, spiega Psiuk, basterà donare almeno 5 euro alla fondazione. Poi il 28 maggio, tra le donazioni fatte, ne verrà estratta una e il vincitore si porterà a casa il cappello. Più donazioni vengono fatte, più è probabile essere estratti. 

In palio c’è anche la scultura in vetro a forma di microfono di vetro, trofeo dell’Eurovision 2022. Se l’aggiudicherà chi farà la donazione più alta, sia in grivnia che in criptovaluta. 

Exit mobile version