Shakira fa un concerto a sorpresa a New York, in occasione dell’uscita del nuovo album

La popstar colombiana ha radunato una folla di 40mila persone a Times Square, dove ha dato vita a uno spettacolo epico esibendosi con i brani del suo primo album in sette anni, che include anche una canzone di vendetta contro l’ex compagno Gerard Piqué.

“Hello New York! Wow, è fantastico, assolutamente pazzesco. È incredibile essere qui”. Con queste parole, Shakira ha fatto il suo ingresso sul palco del TSX a Times Square, a New York, salendo su un imponente piedistallo mentre il conto alla rovescia sul cartellone digitale che ricopriva la facciata di un grattacielo raggiungeva lo zero. Nel concerto a sorpresa tenutosi il 26 marzo, che ha attirato 40mila persone nel cuore della Grande Mela, la cantante colombiana ha festeggiato il suo grande ritorno con il suo primo album in sette anni, intitolato “Las Mujeres Ya No Lloran”, uscito il 22 marzo. Durante lo spettacolo pop-up, annunciato sui social solo poche ore prima dell’esibizione e trasmesso in diretta su YouTube, Shakira ha iniziato con l’iconica hit numero uno “Hips Don’t Lie” e ha proseguito con le nuove tracce “Te Felicito”, “Punteria”, “Cómo Dónde y Cúando” e “Bzrp Music Session Vol. 53”, la canzone di vendetta contro l’ex compagno, l’ex calciatore spagnolo Gerard Piqué. “È così fantastico rivedervi. Grazie mille per tutto l’amore che mi avete dato in questa settimana durante l’uscita del mio nuovo album ‘Las Mujeres Ya No Lloran’ e grazie, grazie, grazie per essere venuti”, ha detto la vincitrice di tre Grammy Awards e di quattordici Latin Grammy mentre i ballerini si scatenavano sulla scena.

LA RINNOVATA ENERGIA ARTISTICA
Il giorno precedente, Shakira aveva rilasciato un’intervista al “Tonight Show Starring Jimmy Fallon”, dove aveva parlato dei nuovi orizzonti di libertà che ha sperimentato dopo la fine della relazione con Gerard Piqué, padre dei suoi due figli. “Non avevo tempo a causa del fattore marito”, ha dichiarato Shakira riguardo all’esercizio della propria creatività. “Ora sono senza marito. Sì, il marito mi stava trascinando giù. Ora sono libera. Ora posso davvero lavorare”.

Torna in alto