Vittoria di Savoia rilascia la sua prima intervista: ”Sono iperattiva, odio l’arroganza”

Vittoria di Savoia ha concesso la sua prima intervista individuale e ha posato per la copertina di “Yo Dona”.

La ventenne è figlia di Emanuele Filiberto di Savoia e dell’attrice francese Clotilde Courau. Il suo nome completo è Vittoria Cristina Adelaide Chiara Maria di Savoia. Attualmente, si dedica agli studi nel campo delle arti, con particolare interesse anche per il settore finanziario.

Vive a Parigi con sua madre e si dedica agli studi di recitazione e alla gestione di imprese nel campo culturale. Ama sperimentare in diversi settori, inclusa l’esperienza come modella.

Poco dopo la scomparsa del nonno Vittorio Emanuele di Savoia, a cui deve il suo nome, ha accettato di presentarsi ai lettori di “Yo Dona”, rivelando le sue aspirazioni e rispondendo a domande anche impegnative.

Ha dichiarato: “Mi chiamo Vittoria, ho 20 anni e sto studiando Arte e Imprenditoria a Parigi, mentre mi dedico anche al teatro e lavoro occasionalmente come modella. Vorrei diventare attrice e aprire la mia galleria d’arte”.

La giovane ereditiera della famiglia Savoia, che avrebbe potuto diventare Regina d’Italia se non fosse stata sconfitta nel referendum del 1946, ha descritto se stessa come una persona iperattiva e curiosa, amante della musica, del ballo e della socialità, ma anche molto legata ai valori di lealtà, semplicità e gentilezza.

Nata a Ginevra e cresciuta in Svizzera, Vittoria vive a Parigi, ma conserva un legame speciale con l’Italia. Afferma di tornare spesso nel Bel Paese, dove i suoi genitori possiedono una casa in Umbria. Ama l’Italia per la sua gioia di vivere, i suoi musei, la sua architettura e la sua gastronomia.

Quando le è stata posta la domanda se ritenga possibile un ritorno della monarchia, ha risposto categoricamente di no, forse una risposta difficile per la sua famiglia.

Infine, ha sottolineato l’importanza del legame familiare, evidenziando la sua stretta relazione con i genitori e con la sorella minore Luisa, che compirà 18 anni l’estate successiva. La famiglia, per lei, rappresenta un baluardo di equilibrio e sostegno, e si sente fortunata per questo legame.

Torna in alto