Il padre di Taylor Swift aggredisce un fotografo, le accuse

La polizia australiana sta indagando sulle accuse di un paparazzo, Ben McDonald, che sostiene di essere stato aggredito dal padre di Taylor Swift, Scott Swift, in un molo di Sydney. L’aggressione sarebbe avvenuta dopo che Swift e sua figlia erano sbarcati da uno yacht. McDonald ha dichiarato di essere stato colpito in faccia, ma senza necessità di cure mediche. Un portavoce di Taylor Swift non ha risposto direttamente alle accuse, ma ha sostenuto che due persone si stavano comportando in modo aggressivo nei confronti della cantante e del suo staff di sicurezza. L’indagine è in corso per chiarire i fatti.

“Faccio questo lavoro da 23 anni – afferma Mc Donald alla Bbc – e non mi sono mai trovato in una situazione in cui qualcuno mi ha colpito sulle labbra”, dichiarando di non essere stato lui a provocare l’incidente. “Due individui si stavano facendo strada in modo aggressivo verso Taylor – ha risposto invece il rappresentante della cantante – afferrando il suo personale di sicurezza e minacciando di gettare in acqua un membro dello staff femminile”.

Torna in alto