Daniel Radcliffe produrrà un film sulla storia di uno stuntman rimasto paralizzato sul set di Harry Potter

Nel 2009, durante le riprese di “Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 1“, lo stuntman David Holmes rimase coinvolto in un grave incidente, che gli cambiò la vita per sempre: è rimasto infatti paralizzato dalla vita in giù. La sua storia diverrà un film prodotto da HBO, che avrà il nome di “David Holmes: The boy who lived“, il cui produttore esecutivo sarà proprio Daniel Radcliffe, l’attore protagonista della popolare serie di film sui maghi. Radcliffe comparirà nel film in qualità di testimone intervistato e il documentario verrà trasmesso in anteprima sul canale televisivo statunitense il 15 novembre.

Il docufilm racconterà le vicende di Hogwarts dal punto di vista della sua controfigura, che rimase paralizzata a causa di una lesione spinale debilitante dopo un’esplosione sul set: precipitò a terra in modo violento. L’uomo è oggi costretto su una sedia a rotelle ed è per Radcliffe “la più grande fonte di ispirazione“.

L’interprete di Harry Potter aveva parlato della sua amicizia con Holmes in una recente intervista al Daily Mirror: “Odio il pensiero che la gente possa vederci insieme e dire ‘Oh, c’è Daniel Radcliffe con una persona in sedia a rotelle’, perché non vorrei mai, nemmeno per un momento, che possano credere che Dave sia altro al di fuori che una persona incredibilmente importante nella mia vita“. I due hanno lavorato insieme nel 2020 a una serie di podcast di Holmes, “Cunning Stunts”.

Torna in alto