Barra delle Notizie

“Meghan Markle voleva essere pagata per incontrare la folla”, rivelazioni shock in un libro

Nuove ombre sulla famiglia reale, a pochi giorni dalla morte di Elisabetta II, nel volume “Courtiers: The Hidden Power Behind the Crown” in uscita a ottobre

Le ombre tornano ad ammantare le figure di Megan Markle ed Harry a pochi giorni dai funerali per Elisabetta II che hanno visto riunita la famiglia reale britannica dietro il feretro della sovrana. I duchi di Sussex e il loro comportamento sono infatti al centro di nuove scottanti rivelazioni che arrivano dall’uscita del libro intitolato “In Courtiers: the Hidden Power Behind the Crown” firmato da un autorevole “royal correspondent” del Times, Valentine Low. “Meghan Markle si stupì di non essere pagata per incontrare la folla” è solo una delle indiscrezioni raccolte dall’autore, destinate a scuotere nuovamente gli ambienti di Corte.

Il libro esce il 6 ottobre nel Regno Unito e il Times ne ha anticipato alcuni stralci. Stando a quanto riportato dall’autore, numerosi membri dello staff reale avrebbero sentito Meghan Markle ripetere più volte quella frase. Già dal tour con il marito Harry in Australia nel 2018, naturalmente scandito da numerosi impegni e bagni di folla. Dalle pagine del libro emerge soprattutto una certa difficoltà da parte di Meghan nel comprendere e accettare alcune delle regole di Corte, che, pur potendosi considerare a volte singolari, costituiscono la base di un sistema difficile da scalfire.

MEGAN, IL TRATTAMENTO DELLO STAFF

 – Valentine Low, da quindici anni corrispondente reale del quotidiano britannico, racconta una serie di aneddoti che descrivono le insofferenze di Harry e le pretese altezzose di Meghan, che stando alle testimonianze raccolte, l’hanno portata a trattare in maniera “orribile” alcuni membri dello staff. La Markle sarebbe stata più volte accusata di comportamenti prepotenti ai danni di Samantha Cohen, ex assistente segretaria privata della regina, diventata poi segretaria privata dei duchi di Sussex dopo il loro matrimonio. La donna li descrive come insoddisfabili e che era come lavorare per una coppia di adolescenti.

Il libro esce il 6 ottobre nel Regno Unito e il Times ne ha anticipato alcuni stralci. Stando a quanto riportato dall’autore, numerosi membri dello staff reale avrebbero sentito Meghan Markle ripetere più volte quella frase. Già dal tour con il marito Harry in Australia nel 2018, naturalmente scandito da numerosi impegni e bagni di folla. Dalle pagine del libro emerge soprattutto una certa difficoltà da parte di Meghan nel comprendere e accettare alcune delle regole di Corte, che, pur potendosi considerare a volte singolari, costituiscono la base di un sistema difficile da scalfire.

MEGAN, IL TRATTAMENTO DELLO STAFF

 – Valentine Low, da quindici anni corrispondente reale del quotidiano britannico, racconta una serie di aneddoti che descrivono le insofferenze di Harry e le pretese altezzose di Meghan, che stando alle testimonianze raccolte, l’hanno portata a trattare in maniera “orribile” alcuni membri dello staff. La Markle sarebbe stata più volte accusata di comportamenti prepotenti ai danni di Samantha Cohen, ex assistente segretaria privata della regina, diventata poi segretaria privata dei duchi di Sussex dopo il loro matrimonio. La donna li descrive come insoddisfabili e che era come lavorare per una coppia di adolescenti.

Tag:, , , ,