È morta la regista Clare Peploe, moglie di Bernardo Bertolucci

L’annuncio della morte a Roma, il 23 giugno, di Clare peploe, è stato dato con un sobrio post sulla pagina ufficiale Instagram di Bernardo Bertolucci, di cui la regista era rimasta vedova nel 2018. Il loro era stato un sodalizio felice e duraturo. Si erano sposati nel 1978 e sono rimasti insieme finché la vita glielo ha concesso.

Peploe era nata a Dar Es Salaam, in Tanzania, nel 1942 e aveva studiato alla Sorbonne di Parigi e all’Università di Parigi. Era sorella del regista e sceneggiatore di Bertolucci, Mark Peploe. Nel 1970 aveva scritto per Antonioni Zabriskie Point. Poi, l’incontro con Bertolucci: per lui era stata assistente alla regia in Novecento e aveva cosceneggiato La luna e L’assedio.

Come regista nel 1981 aveva diretto un cortometraggio, Couples and Robbers, che era stato candidato all’Oscar.  Nel 1987 il suo debutto nel lungometraggio con Alta stagione, con Jacqueline Bisset, James Fox e Irene Papas. Nel 1995 era arrivato Miss Magic, con Bridget Fonda e Russell Crowe. La sua ultima regia, nel 2001, era stato il film in costume Il trionfo dell’amore, con Ben Kingsley e Mira Sorvino.

C’erano anche questi ultimi due attori nel 2000 al Palazzo Ducale di Lucca, assieme a Giuseppe Bertolucci e Fernanda Pivano, per festeggiare la Mostra delle foto di scena di Marilù Parolini sui set dei film di Bernardo Bertolucci, organizzata da Marcello Garofalo. In quell’occasione li intervistammo per Comingsoon Television e scattammo questa foto dell’arrivo del regista assieme a Clare Peploe, che adesso lo ha raggiunto e ci piace ricordarli così, ancora giovani, belli e felici.

Tag:annuncio, bernardo bertolucci, clare peploe, morte, regista

Exit mobile version