Selvaggia Lucarelli scaglia nuove accuse contro Chiara Ferragni

La tempesta natalizia contro Chiara Ferragni e Fedez continua a crescere. Mentre gli haters si scatenano sui social, la procura di Milano apre un’indagine esplorativa in seguito all’esposto del Codacons sulla pubblicità ingannevole del pandoro Balocco. Non ci sono ipotesi di reato o indagati al momento, ma la Guardia di Finanza eseguirà gli accertamenti, e l’inchiesta potrebbe coinvolgere anche le uova di Pasqua Dolci Preziosi, sollevate da Selvaggia Lucarelli.

La giornalista Lucarelli torna all’attacco nel Corriere della Sera, respingendo l’argomento della “comunicazione errata” di Ferragni. Afferma: “La comunicazione è stata chirurgica e scientifica, le parole sono state scelte con grande attenzione per creare confusione in chi acquistava i prodotti. Non è stato un errore, ma una strategia ben studiata.”

Lucarelli accusa i Ferragnez di aver comprato la loro reputazione da filantropi attraverso bonifici a favore di telecamera, senza autentico impegno civile. Nel suo punto di vista, si sono concentrati su cause del momento, guadagnando crediti infiniti. Riguardo all’operazione pandoro, Lucarelli critica Fedez per aver tirato fuori “i jolly delle beneficenze precedenti” per giustificare la disonestà.

Ricordiamo che Agcom ha multato Ferragni per un milione di euro per pratiche commerciali scorrette legate al pandoro. I proventi delle vendite non sono andati all’ospedale come pubblicizzato, ma Balocco ha effettuato una donazione fissa. Ferragni ha ricevuto un cachet di oltre un milione di euro.

La reazione di Ferragni, con le scuse e la promessa di un milione all’ospedale, non ha placato tutte le critiche. In cinque giorni ha perso circa 70.000 follower, e i commenti ai suoi post sono severi. Il Codacons ha chiesto la revoca dell’Ambrogino d’Oro, assegnato a lei e a Fedez nel 2020 per la raccolta fondi per l’ospedale San Raffaele.

La vicenda ha attirato l’attenzione anche dei media stranieri, inclusa la BBC. Mentre molti attaccano Ferragni, l‘unica voce pubblica a difenderla è stata Donatella Versace, che su Instagram scrive: ‘Vorrei sapere esattamente di cosa si debba scusare Chiara. Lei e Fedez hanno sempre fatto beneficenza. Era l’azienda che doveva versare il contributo. Loro sono un esempio per l’Italia e per i giovani. Tacete che è meglio per tutti

Torna in alto