Sgarbi attacca Clooney: “Per le sue riprese manomissioni prepotenti a Sutri”

Come palcoscenico per le scene del film, Clooney ha scelto la cittadina di cui il deputato di Forza Italia è sindaco.
E così telecamere e attrezzature sono arrivate a Sutri, in provincia di Viterbo, per catturare personaggi e paesaggio della serie tv.

Ma qualcosa deve essere andato storto. “L’iniziale nostra soddisfazione per la promozione della città – dichiara Sgarbi che ha inoltrato una formale protesta alla produzione del film – si è però mutata in disappunto per gli effetti negativi determinati dalla insufficiente garanzia per la tutela della città e dei cittadini. Infatti, in attesa degli effetti benefici, si è registrata, a fronte di un modesto contributo al Comune di appena cinquemila euro, una manomissione del paese talvolta impertinente, talvolta prepotente”.
Secondo il deputato e sindaco di Sutri, “lo strato di terra collocato per ricoprire i selciati e restituire l’aspetto originario di terra battuta è stato rimosso lentamente, senza particolare cura, facendo sollevare polveri fastidiose, costringendo così i cittadini a ripulire”.

Insomma: il noto critico d’arte si aspettava forse maggiore attenzione da parte della produzione. “Credo – conclude Sgarbi – che un uomo che ama l’Italia come George Clooney avrebbe dovuto mostrare maggior cura e delicatezza”.

ilgiornale.it

Tag:, , , , , ,