“Harry non deve far passare una brutta immagine di William”. Ora la regina ha paura

La regina Elisabetta sarebbe preoccupata e spaventata dalla prossima pubblicazione di diversi libri che promettono sensazionali rivelazioni sulla presunta lite tra i principi William e Harry. In particolare, Buckingham Palace attenderebbe con una certa angoscia il prossimo agosto, mese previsto per l’uscita di “Finding Freedom”, la biografia dei duchi di Sussex scritta dai giornalisti Omid Scobie e Carolyn Durand.

Sembra che il volume sia stato redatto proprio con l’aiuto di Harry e Meghan, i quali avrebbero raccontato la loro versione dei fatti sulle cause della Megxit. Non solo. Dalle pagine di questo libro verrebbe fuori una verità sconcertante: sarebbe stato Harry a volere e programmare la storica ritirata dalla royal family, non Meghan. In proposito una fonte della Dey Street Books, la casa editrice che pubblicherà la biografia, ha confermato al Sun: “Quella parola, Megxit, ha sempre fatto arrabbiare il principe Harry. Dà l’impressione che la decisione di allontanarsi dalla famiglia reale sia stata di Meghan. La realtà è che è stata volontà di Harry”.

L’insider ha proseguito: “Il libro lo chiarirà e spiegherà perché è dovuto accadere. La verità è che Harry era infelice da molto, molto tempo. È da più di un anno che pensava di prendere questa strada. E Meghan ha sostenuto la decisione di Harry. Più di una volta gli ha chiesto se era sicuro che fosse quello che voleva. Ha sempre messo in chiaro che lo avrebbe sostenuto in qualunque cosa facesse”. Come spiega ancora il Sun Sua Maestà sarebbe turbata dall’eventualità che il libro possa ledere la reputazione del principe William, futuro re d’Inghilterra, la cui immagine deve essere preservata a tutti i costi. Ricordiamo che già da ora il duca di Cambridge rappresenta la Corona britannica, pur essendo ancora relativamente lontano dal trono.

La regina vorrebbe proteggerlo, evitando che vengano divulgati fatti privati. Una fonte ha dichiarato al Sun: “Lo staff di corte è preoccupato che da tale opera possa uscire un ritratto negativo di William. La paura è che possa essere dipinto come il responsabile della frattura con il fratello Harry, finendo così in cattiva luce”. Sappiamo quanto la sovrana detesti il gossip sulla sua famiglia, ma è impossibile distogliere l’attenzione mediatica dai Windsor. Questo interesse ha radici lontane e ha toccato il suo apice con il divorzio tra Lady Diana e il principe Carlo. A tal proposito il tabloid sostiene che la biografia “Finding Freedom” possa perfino essere “la cosa più dannosa alla famiglia reale dall’intervista di Lady Diana con Martin Bashir” (la celebre intervista del 1995 in cui la principessa definì il suo matrimonio “affollato”).

L’esperto e consulente Netflix per la serie “The Crown”, Robert Lacey, afferma che le prime crepe nel rapporto tra William e Harry affonderebbero le radici proprio nella burrascosa relazione dei genitori. Lacey ha dichiarato: “I semi del litigio tra i fratelli stanno nelle contraddizioni vissute durante l’infanzia” e ha aggiunto: “Sia William che Harry hanno vissuto sotto uno stretto controllo. Un tempo erano inseparabili, adesso sono divisi non soltanto dalla distanza geografica”. Dunque il legame tra William e Harry avrebbe iniziato a incrinarsi molti anni fa, in maniera latente e forse neppure i diretti interessati se ne sono accorti fin quando non è stato troppo tardi e la rottura inevitabile. Lacey si è focalizzato sull’infanzia e la maturità dei duchi per scrivere il suo libro, “Battle of Brothers. William and Harry, the Friendship and the Feuds”, in uscita il prossimo ottobre.

Questa è la seconda opera che sta mettendo in subbuglio il Palazzo Reale, poiché si propone non solo di indagare le cause della lite tra William e Harry, ma anche di dedicare uno spazio importante al rapporto tra Kate Middleton e Meghan Markle, oltre che alle loro personalità. Secondo Vanity Fair Robert Lacey avrebbe raccolto il materiale per il suo libro intervistando i testimoni dello scontro tra William e Harry. Si tratterebbe di decine di persone coinvolte, che conoscerebbero molto bene la situazione. Lo storico ha chiarito: “Sono rimasto senza parole e a volte mi sono emozionato fino alle lacrime per tutti i dettagli inediti e le rivelazioni che sono riuscito a raccogliere cercando di raccontare questa storia di conflitto famigliare” . Lacey è certo che la battaglia dei fratelli Windsor sia “senza precedenti nella storia della monarchia”.

In effetti non abbiamo notizia di una guerra recente e senza esclusione di colpi tra due fratelli così vicini alla Corona britannica. Sembra che l’evento scatenante sia accaduto nel 2017, quando il principe William avrebbe consigliato al principe Harry di non affrettare i preparativi del matrimonio con Meghan, di valutare la questione con calma. A quanto pare il duca di Sussex avrebbe preso quel consiglio come una prevaricazione. A quel punto tutto ciò che negli anni aveva creato delle tensioni “sotterranee” tra i due sarebbe venuto a galla, esplodendo e creando un muro invalicabile.

Ci sarebbe anche un terzo libro che promette di fare scintille tra i media e l’opinione pubblica. Si tratta della biografia “Harry and Meghan: The Real Story” di Lady Colin Campbell, in pubblicazione ad agosto 2020. L’autrice racconterebbe le origini della Megxit e del conflitto tra la regina e Meghan Markle scoppiato presumibilmente a causa di un dissidio avvenuto quattro giorni dopo il royal wedding dei Sussex. La Campbell non ha anticipato quasi nulla del suo libro, ma ha precisato che Harry e Meghan avrebbero cercato di bloccarne o almeno spostarne l’uscita, a quanto pare per evitare la concorrenza diretta con “Finding Freedom”.

Francesca Rossi, ilgiornale.it

Tag:, , ,