Il principe Carlo positivo al coronavirus, occhi puntati sulla regina Elisabetta

Il principe inglese ha contratto il covid-19, tredici giorni fa l’ultimo incontro con sua mamma, la sovrana. Che adesso nel Regno Unito è la sorvegliata speciale («è in buona salute»), insieme al nipote erede al trono: la monarchia inglese trema

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è principe-carlo.jpg

«La regina Elisabetta è in buona salute». Un comunicato ufficiale dello staff di corte allontana, per il momento, le nuove nere che si erano addensate all’improvviso sui cieli di Londra. Colpa – si fa per dire – della positività del principe Carlo al coronavirus, annunciata da Clarence House con una importante precisazione: «L’erede al trono ha mostrato sintomi lievi, pur lavorando da casa negli ultimi giorni».

In realtà i tabloid, appresa la notizia, hanno immediatamente ricostruito gli spostamenti di Carlo delle ultime due settimane, il tempo di incubazione del virus, e sono giunti alla conclusione che ha partecipato ad almeno sei eventi pubblici, interfacciandosi con decine di persone. «Ma a quando risale l’ultimo incontro con la regina?», si sono subito chiesti i sudditi, spostando lo sguardo sul castello di Windsor.

«Il 12 marzo a Buckingham Palace», è la risposta del Daily Mail, che quindi alza il livello di allarme intorno alla sovrana: «È in isolamento e sta seguendo i consigli dei medici», aggiungono da Palazzo. In effetti già da alcuni giorni si è ritirata a Windsor insieme a pochissimi fidati collaboratori, al suo amato corgi e – naturalmente – al marito Filippo, richiamato appositamente dal suo soggiorno a Sandringham.

A Balmoral, in Scozia, si trova invece Carlo con la moglie Camilla (negativa al test), mentre suo figlio William – insieme alla sua famiglia – si è spostato ad Anmer Hall, la casa in campagna. È lui, in queste ore, l’altro sorvegliato speciale nel Regno Unito: con la nonna in isolamento e il padre in quarantena, la stampa britannica gli ha già riconosciuto la leadership, incoronandolo – di fatto – «re a tempo».

Probabilmente nelle prossime settimane, in piena emergenza sanitaria, toccherà a William metterci la faccia. E cercare di rassicurare tutti, proprio mentre la monarchia inglese trema.

Vanityfair.com

Tag:, , , ,