PAOLO MIELI ANCHE SULLA TV DI SAN MARINO E ALTRE NOTIZIE

XXXV edizione del Premio Ischia di Giornalismo(di Gianfranco Ferroni, mind Italia Oggi) Paolo Mieli è protagonista anche sulla televisione di San Marino. Dal 25 aprile Rtv, healing l’emittente di Stato della Repubblica di San Marino (consociata Rai), manderà in onda Italiani di carta, programma di storia e giornalismo a cura di Mieli. Sarà il marchigiano Luigi Albertini, storico direttore del Corriere della Sera, ad aprire la serie di sette puntate in onda ogni sabato sera. In studio, con Mieli, Valentina Antonioli, per seguire il corso degli eventi sfogliando le prime pagine del Corriere, dagli scioperi e gli scontri sociali del 1904, allo scoppio della prima guerra mondiale. Afferma il d.g. di Rtv, Carlo Romeo: «Un altro grande nome entra nel nostro palinsesto dopo Maurizio Costanzo, Luciano Onder e Pippo Baudo. Diamo il benvenuto a Mieli che, con noi, racconta il Novecento. Con questo progetto proseguiamo nella nostro impegno di servizio pubblico, promuovendo cultura e memoria». Tutte le puntate anche sul sito www.sanmarinortv.sm
* * *
Una fornitura di nastri magnetici Imx pari a 700 mila euro, Iva esclusa: la Rai ne ha bisogno, per il suo archivio.
* * *
Anche Retequattro, nella giornata di sabato 25 aprile, ricorda l’anniversario della liberazione con una serata dedicata a Il coraggio e la libertà, speciale della testata Videonews condotto da Paolo Del Debbio. La rete diretta da Sebastiano Lombardi affida al giornalista Mediaset il compito di ricostruire senza retorica un momento cruciale della storia del Paese: il periodo a cavallo tra l’8 settembre 1943 e il 25 aprile 1945. Da alcuni luoghi simbolo della città simbolo del 25 aprile, Milano, il racconto di Del Debbio è puntellato dalle testimonianze di chi ha vissuto quei momenti (tra questi, i partigiani Mario Ciurli e Libero Traversa, il repubblichino Stelio Tagler, il sopravvissuto e poi ct della Nazionale di basket Sandro Gamba, il testimone della fuga del Duce Armando Santoro, la presunta figlia naturale di Mussolini Elena Curti) e da documentari-verità.
* * *
Sarà Cattleya a produrre il primo remake di Rai 1 da una serie tv americana: si tratta di Parenthood, creata da Jason Katims e andata in onda sulla Nbc dal 2010 al 2015, grazie all’accordo con la divisione Formats della NbcUniversal. Le riprese della versione italiana, che si intitolerà Tutto può succedere, sono cominciate a Roma. Nel cast Pietro Sermonti, Maya Sansa, Ana Caterina Morariu, Alessandro Tiberi, Camilla Filippi, Fabio Ghidoni, Licia Maglietta e Giorgio Colangeli. Le 13 puntate da 100 minuti verranno trasmesse in prima serata su Rai 1 agli inizi del prossimo anno. Per il direttore di RaiFiction Eleonora Andreatta, «Parenthood è una serie family di grande qualità, che combina alla perfezione humour e sentimento. Sono entusiasta all’idea di poter trasferire queste sue tematiche multi-generazionali all’interno del panorama italiano contemporaneo».
* * *
La data è quella del 20 luglio 2018. Questa la release già programmata dalla Sony per un nuovo progetto legato a Spider-Man, stavolta in versione animata. Ad occuparsene saranno Phil Lord e Chris Miller, al momento ingaggiati per la produzione e lo sviluppo della storia, ma non è escluso possano anche dirigere il film.

Tag:, ,