Il Traditore in sala a Ny, prove da Oscar

Il Traditore’ di Marco Bellocchio fa prove da Oscar con una prima uscita in sala a New York. L’occasione è Italy On Screen Today Film Fest, il festival, alla quarta edizione, ideato e diretto da Loredana Commonara per l’associazione Artistic Soul. Il film, sulla vita di Tommaso Buscetta, il primo pentito della Mafia, con Pierfrancesco Favino nel ruolo del protagonista, è stato scelto dall’Italia per concorrere agli Oscar 2020 nella categoria miglior film internazionale. Il Traditore (The Traitor in inglese), inoltre, è stato anche acquistato dalla Sony per la distribuzione nelle sale cinematografiche americane e la cui uscita è prevista per il 31 gennaio 2020, poco più di una settimana prima della cerimonia degli Oscar.
    Bellocchio non si sbilancia facendo previsioni sulla serata più importante per il cinema, Favino invece pensa in positivo forte dell’originalità del film. “E’ un film profondamente italiano – ha detto all’ANSA – che mostra una faccia della mafia che non si vede in altre pellicole. Dopo averlo visto non si esce con il desiderio di emulare il personaggio Buscetta bensì con il desiderio di non fra parte di quel mondo”. “E’ un film completamente diverso dalla mafia italo-americana – gli fa eco Bellocchio -. Noi raccontiamo la mafia italiana, in particolare quella siciliana”.
    Durante Italy On Screen Today Film Fest, Pierfrancesco Favino e Marco Bellocchio hanno ricevuto anche il premio ‘Wind of Europe International Award’, un riconoscimento sotto l’Alto Patronato delle EU conferito agli artisti che rappresentano la cultura europea nel mondo. “Sono felice – ha detto Favino durante un incontro con la stampa – di portare il cinema italiano nel mondo”, mentre Bellocchio ha detto di essere pronto per l’avventura negli Stati Uniti. La proiezione de Il Traditore, che si è tenuta al Walter Reade Theater-Lincoln Center, ha registrato il tutto esaurito. 

ANSA

Tag:, , , ,