Bill Cosby è stato dichiarato colpevole di aggressione sessuale a una minorenne

In California si è concluso il nuovo rito civile contro l’ex star de “I Robinson”: per la Corte ha molestato una minorenne nel 1975, alla Playboy Mansion. Contro di lui altre decine di accuse, giunte però troppo tardi per finire in giudizio

Bill Cosby è stato giudicato colpevole di aggressione sessuale su una donna che all’epoca era minorenne. Lo ha deciso la giuria del nuovo processo civile arrivato al verdetto in California. Judy Huth, la vittima, all’epoca aveva 16 anni. Le molestie sono avvenute nella Playboy Mansion di Hugh Hefner nel 1975.  

Le accuse

La Huth aveva accettato l’invito di Cosby, all’epoca già un attore famoso, di raggiungerlo nella villa di Hefner ma non si aspettava che il comico, che in quegli anni recitava in film con Sydney Poitier e Richard Pryor, l’avrebbe costretta a un atto sessuale indesiderato. Adesso Cosby dovrà pagare mezzo milione di dollari di danni. L’ex star del “Bill Cosby Show” (in Italia uscì col titolo “I Robinson”) già era stato condannato da un tribunale penale per molestie sessuali e poi liberato per un vizio di forma. La Huth era entrata in campo nel 2014, ma oltre a lei il verdetto di Los Angeles dà soddisfazione alle decine di donne che nel corso degli anni hanno raccontato su Cosby la stessa storia: lusingate e adescate, drogate o indotte a bere fino a perdere i sensi e poi aggredite. Molte di loro, all’epoca del primo processo, non avevano potuto essere ascoltate perché non si erano fatte avanti al momento dei fatti, ma nel caso di Judy Huth la possibilità di mettere Cosby di fronte alle sue responsabilità è stata ammessa perché la donna nel 1975 era minorenne e aveva fatto causa davanti a un tribunale civile.


Tag:, , , , ,