Pippo Baudo attacca la tv odierna: “Siamo rovinati dai format stranieri tutti uguali”

“L’anno prossimo compio sessant’anni di televisione e non sono stanco. Mi sento ancora attivo e creativo”. Pippo Baudo lo ha sottolineato al pubblico del teatro Petruzzelli, oggi a Bari, durante la sua master class nella seconda giornata del Bif&st, in occasione della quale ha ricordato alcuni dei talenti da lui scoperti: “Ho lanciato Grillo, ahimè che cosa ho combinato”, ha detto scherzando il presentatore. “Secondo me – ha aggiunto – adesso ha nostalgia del teatro, vuole tornare a fare teatro e la politica lo ha un po’ stufato. Speriamo. Beppe rimane sempre un grande comico”. Poi, i ricordi di infanzia, quando da bambino “sognavo il mondo dello spettacolo – ha detto – mia madre mi diceva sei un pagliaccio: aveva poca stima del mondo dello spettacolo e forse non aveva tutti i torti”. Su come sia cambiata la televisione, Baudo ha spiegato che “prima c’erano gli autori” mentre “oggi siamo rovinati dai format stranieri tutti uguali: sempre talent, talent…”.

ANSA

Tag:, , , , , , , , ,