SORPRESA DAVID DI DONATELLO: BOOM DI NOMINATION “JEEG ROBOT” E “NON ESSERE CATTIVO”

Testa a testa tra Caligari e Mainetti. Luca Marinelli candidato come protagonista e non protagonista Il 18 aprile la premiazione degli Oscar italiani per la prima volta in diretta Sky

claudio santamariaGrandi maestri come il documentarista Rosi, treat i nostri fuoriclasse Garrone e Sorrentino ma anche il cinema di genere ai David di Donatello 2016, order gli Oscar italiani. Il maggior numero di nomination, online ben 16, li hanno ottenuti due titoli come Lo chiamavano Jeeg Robot d’acciaio dell’esordiente Gabriele Mainetti (declinazione italiana dei film sui supereroi) e Non essere cattivo, noir ambientato nella Ostia anni Novanta, già scelto come titolo italiano nella corsa agli Oscar (senza arrivare alla cinquina però). Subito dopo i due “outsider” si è piazzato Youth – La Giovinezza di Paolo Sorrentino con 14 candidature, mentre il film di Matteo Garrone Il racconto dei racconti ne ha avute ben 12. Va bene anche a Perfetti sconosciuti di Paolo Genovese, che si aggiudica 9 candidature. Fuocoammare di Gianfranco Rosi, Orso d’oro a Berlino, ha ottenuto 4 candidature ai David ed è presente anche nella categoria più importante, miglior film, insieme a Garrone, Caligari, Genovese e Sorrentino. La sessantesima edizione dei David, che quest’anno per la prima volta saranno trasmessi in diretta su Sky su modello delle premiazioni americane in stile Golden Globe e Oscar presentati da Alessandro Cattelan, si terrà il 18 aprile.
Le cinquine
I film e i (loro) registi. Fuocoammare di Gianfranco Rosi, Il racconto dei racconti – Tale of Tales di Matteo Garrone, Non essere cattivo il film postumo di Claudio Caligari, Youth – La giovinezza e la commedia di successo di Paolo Genovese Perfetti sconosciuti sono le pellicole candidate alla categoria miglior film. I cinque registi sono tutti candidati nella loro categoria.
Gli attori. Claudio Santamaria (Lo chiamavano Jeeg Robot), Alessandro Borghi (Non essere cattivo), Luca Marinelli (Non essere cattivo), Marco Giallini (Perfetti sconosciuti), Valerio Mastandrea (Perfetti sconosciuti) sono i candidati per il David di Donatello come miglior attore protagonista, mentre i migliori non protagonisti sono: Valerio Binasco, Fabrizio Bentivoglio, Giuseppe Battiston, Luca Marinelli, Alessandro Borghi.
Le attrici. Àstrid Bergès-Frisbey (Alaska), Paola Cortellesi (Gli ultimi saranno ultimi), Sabrina Ferilli (Io e lei), Juliette Binoche (L’attesa), Ilenia Pastorelli (Lo chiamavano Jeeg Robot), Valeria Golino (Per amor vostro), Anna Foglietta (Perfetti sconosciuti) sono le candidate al premio di miglior attrice protagonista, mentre le candidate migliori non protagoniste sono: Piera Degli esposti, Antonia Truppo, Elisabetta De Vito, Sonia Bergamasco, Claudia Cardinale.
Miglior regista esordiente. Arianna di Carlo Lavagna, Banat – Il viaggio di Adriano Valerio, L’attesa di Piero Messina, Lo chiamavano Jeeg Robot di Gabriele Mainetti, Loro chi? di Fabio Bonifacci e Francesco Micciché e Pecore in erba di Alberto Caviglia.
Miglior sceneggiatura. Edoardo Albinati, Ugo Chiti, Matteo Garrone, Massimo Gaudioso per il film Il racconto dei racconti – Tale of Tales, Nicola Guaglianone, Menotti per il film Lo chiamavano Jeeg Robot, Claudio Caligari, Giordano Meacci, Francesca Serafini per il film Non essere cattivo, Filippo Bologna, Paolo Costella, Paolo Genovese, Paola Mammini, Rolando Ravello per il film Perfetti sconosciuti, Paolo Sorrentino per il film Youth – La giovinezza.

Chiara Ugolino, Repubblica

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,