Mara Venier convinta dal nipote a fare il primo tatuaggio a 73 anni

Non esiste un’età prestabilita per un tatuaggio. A 73 anni, Mara Venier ha deciso di realizzare il suo primo, accompagnata dal nipote Giulio, il quale le ha chiesto di condividere con lui un simbolo di affetto sotto forma di una stellina sul polso. Con entusiasmo, la conduttrice ha accettato l’invito e si è recata presso lo studio del tatuatore, documentando l’intera esperienza sui suoi profili social.

Nella didascalia del video condiviso online, Mara Venier, a 73 anni, ha mostrato il suo spirito giovane e innovativo, autodefinendosi una “nonna rock“. Nel video, si può vedere il tatuatore all’opera mentre entrambi, la conduttrice e il nipote, scelgono lo stesso disegno nella stessa parte del corpo. Questo gesto d’affetto simbolizza il loro speciale e intenso legame, rappresentando l’amore del nipote che desiderano portare sempre con sé sulla pelle. La conduttrice ha condiviso con i suoi fan l’origine dell’idea del tatuaggio, sottolineando il significato profondo che si cela dietro questa decisione: “È stata una proposta di mio nipote, Giulio…”. Un legame che coinvolge anche la figlia di Mara e madre di Giulio, Elisabetta Ferracini (rimasta vedova l’anno scorso): anche lei ha la stessa stellina sul polso. 

Abbiamo iniziato tutti con una stellina… attenta che poi non fermi più” ha scritto Asia Argento a commento del post in cui Mara Venier mostra il tatuaggio. Tra i tanti commenti e like, spiccano anche quelli di Valeria Marini, Anna Tatangelo, Achille Lauro, Pierpaolo Pretelli, Angela Melillo, Antonella Clerici.  Naike Rivelli, figlia di Ornella Muti, scrive: “Anche io e la mamma abbiamo lo stesso cuoricino”. 

Torna in alto