Il violinista Simon Zhu è il vincitore del Premio Paganini 

Il vincitore dell’ultima edizione del Premio Paganini, il rinomato concorso internazionale di violino ospitato al Teatro Carlo Felice di Genova, si prepara a esibirsi al Museo del Louvre di Parigi. Simon Zhu, talentuoso violinista, terrà il suo concerto il 23 gennaio nella prestigiosa sede parigina, accompagnato dalla pianista olandese di origini sudcoreane Gile Bae.

Il programma della serata includerà opere di illustri compositori, tra cui Johann Sebastian Bach con la Sonata in La maggiore per violino e tastiera BWV 1015, Beethoven con la Sonata in fa maggiore ‘La primavera’ op. 24, e Paganini con i Capricci nn. 5, 7 e 24 e ‘La Campanella’. La pianista proporrà anche due brani di Chopin, tra cui ‘Souvenir de Paganini’, ispirato al compositore polacco dal suo primo incontro con il grande violinista genovese.

Il concerto sarà registrato e trasmesso da Radio Classique il 10 febbraio alle 20. Prima della performance, i partecipanti avranno l’opportunità di visitare la Cour Puget recentemente rinnovata e le sale delle sculture del XVIII secolo, con i curatori che forniranno commenti sulla ristrutturazione degli spazi e le nuove opere presentate.

L’evento speciale testimonia i legami storici, artistici e culturali tra l’Italia e la Francia, Genova e Parigi. Saranno presenti importanti figure del Museo, tra cui la presidente-direttrice Laurence des Cars, il sindaco di Genova Marco Bucci, il presidente del Premio Giovanni Panebianco, componenti del Comitato d’Onore del concerto, l’architetto Renzo Piano, l’ambasciatrice d’Italia in Francia Emanuela D’Alessandro, e altre personalità. Il sindaco Marco Bucci esprime orgoglio per il ritorno del Premio Paganini a Parigi, celebrando l’eccezionale talento di Simon Zhu e promuovendo l’internazionalizzazione del premio e l’immagine di Genova nel mondo.

Torna in alto