Mediaset vola in borsa, grazie a Goldman Sachs

Mediaset in evidenza a Piazza Affari, dove il titolo guadagna il 5,4% a 3,38 euro in scia innanzitutto a un report positivo di Goldman Sachs, che valuta il gruppo di Cologno Monzese con un buy e target price a 4,5 euro (entrambi migliorati rispetto al giudizio precedente). La banca d’affari Usa la ha inserita nella propria conviction list definendola «la storia europea più convincente e sottovalutata di rilancio “fatto in casa” tra le Tv in chiaro». Per questo, secondo Goldman, i margini sull’Ebit cresceranno del 10% tra il 2017 e il 2020: motivo per cui le sue stime sull’Ebit 2018/2019 sono del 7% sopra il consensus. Il motivo? «Quest’anno le quotazioni di Borsa torneranno a riflettere i fondamentali visto che la disputa con Vivendi sembra essere vicina a una conclusione». Goldman sottolinea anche «il rinnovato focus di Mediaset sulla profittabilità con l’uscita dai diritti sportivi in perdita e il taglio dei costi» e i possibili vantaggi, quantificabili in 0,3 euro per azione, dal potenziale accordo sui contenuti con Telecom Italia. Non solo: con un Ev/Ebitda 2019 atteso di 7,5 volte, Mediaset tratta a sconto del 14% rispetto ai competitor.

Estratto dell’articolo di Cheo Condina, Il Sole 24 Ore

Tag:, , , , , , , , , , , ,