Festa del cinema di Roma, ieri è stato il giorno di Muccino nel corto voluto da Jole Santelli

Si è aperta con un grande applauso della platea a Jole Santelli, la governatrice della Calabria scomparsa prematuramente il 15 ottobre scorso e con un mazzo di fiori a lei idealmente dedicato, l’anteprima di ‘Calabria, Terra Mia’ alla Festa del cinema di Roma. A presentare il corto di otto minuti scritto e diretto da Gabriele Muccino, fortemente voluto dalla Santelli e interpretato da Raoul Bova e Rocío Muñoz Morales, c’erano il direttore artistico della Festa Antonio Monda, per metà calabrese (“Ricordiamo Santelli la ricordiamo con stima e riconoscenza per la sua vitalità e la sua passione”) e la presidente della Fondazione Cinema per Roma Laura Delli Colli: “L’hanno chiamata ‘leonessa’, Jole è stata una donna che ha vissuto il suo amore per la Calabria da prima governatrice donna della sua terra, ribaltando tanti streotipi”, ha spiegato.
La proiezione è stata preceduta da una toccante clip dove la Santelli vestita in giallo e verde, colorata come la sua regione, raccontava la genesi del corto: “E’ stata un’idea nata durante la campagna elettorale, ho pensato che si dovesse raccontare la Calabria attraverso i suoi frutti – diceva – ci vuole tempo a scoprirla, la nostra regione è una continua scoperta”. La videointervista della Santelli si concludeva con un “Mi aspetto che chi guarda questo corto pensi di passare il primo weekend utile in Calabria”. Applausi.

Tag:, , , ,