Barra delle Notizie

Bradley Cooper: “Un regista famoso mi ha deriso per le mie candidature agli Oscar”

L’attore ha raccontato di una spiacevole conversazione avuta con un collega dopo l’annuncio delle nomination agli Oscar per A Star is Born. “Non me lo dimenticherò mai”

Bradley Cooper è stato preso in giro da un famoso regista. A rivelarlo è stato proprio il celebre attore al podcast SmartLess, di Jason Bateman e Will Arnett. Il famoso e misterioso regista in questione avrebbe deriso Cooper per le 7 nomination ai Premi Oscar 2019 del film da lui diretto e interpretato, A Star is Born, che ha poi vinto una statuetta per la migliore canzone, Shallow.

BRADLEY COOPER, LE SUE PAROLE

Bradley Cooper ha raccontato che, durante una festa, il celebre regista, di cui evidentemente non ha voluto fare il nome, si è rivolto a lui in presenza di un’attrice altrettanto famosa chiedendo: “Che razza di mondo è un mondo in cui tu hai 7 nomination e lei solo 3?”. Una frase infelice, che ha dimostrato come il collega di Cooper non avesse affatto apprezzato A Star is Born e, in generale, il lavoro del regista e attore. Bradley Cooper non ha vissuto bene l’episodio. “Io ero tipo: ‘Perché sei così stro**o?’ Ca**o, non me lo dimenticherò mai” ha raccontato al podcast, dimostrando di essere rimasto ferito dalle parole del famoso regista.  Non era la prima volta che Bradley Cooper subiva l’ironia dei colleghi. Ai tempi de Il Lato Positivo, film che ha ricevuto otto candidature agli Oscar e ha portato a casa quella per la Migliore attrice, una collega si complimentò falsamente con Cooper per la sua prima nomination nella categoria Miglior attore. “L’ho incontrata e lei mi ha detto: ‘Ho visto il tuo film. Ti meriti la nomination’. Poi, 10 o 20 minuti dopo – non sto scherzando – l’ho incrociata mentre andava in bagno e lei diceva tra sé e sé: ‘Sì, la nomination…’. Riesci a immaginare di dire una cosa del genere a qualcuno? Che ca**o ha questa città?’ Perché dire una cosa del genere a qualcuno? Devi essere davvero fuori di testa per comportarti così”, si è sfogato il divo durante il podcast.

BRADLEY COOPER E LA DIPENDENZA DALLA COCAINA

Sempre durante l’intervista al podcast Smartless, Bradley Cooper ha svelato che durante le riprese di Alias ha fatto uso di cocaina, tanto da esserne diventato dipendente. “Pensavo di aver sfondato quando ho ottenuto uno spot di Wendy’s – ha spiegato Cooper, parlando dei suoi inizi – Per quanto riguarda il ‘ci sono riuscito’ quello era il momento. Ma decisamente non mi sentivo bene, mi stavo trasferendo a Los Angeles per Alias e mi sembrava di essere tornato al liceo. Non riuscivo a entrare in nessun club, nessuna ragazza voleva guardarmi. Ero totalmente depresso”. Poi ha continuato spiegando di aver fatto uso di cocaina e di essersi sentito davvero perso. “Mi sono reciso il tendine d’Achille subito dopo essere stato licenziato da Alias e avevo letteralmente l’autostima sotto i piedi”. “Il vantaggio è che tutto questo mi sia accaduto quando avevo solo 29 anni – ha spiegato l’attore e regista, che oggi ha 47 anni – Ho avuto modo di venirne fuori, fare altre esperienze ed essere dove sono oggi”.


Tag:, ,