Piero Angela, 90 anni tra scienza e musica: “Voglio arrivare a 220 anni, ma con una moto e una bionda in sella”

Piero Angela è un’istituzione, ha fatto crescere una generazione di spettatori curiosi. Sabato festeggerà un compleanno importante, 90 anni, e la Rai gli renderà omaggio da venerdì già da Unomattina poi il pomeriggio a La vita in diretta fino allo speciale su Rai3. Sabato 22 dicembre tutti i programmi omaggeranno il padre dei divulgatori televisivi con testimonianze dirette e contributi video, su Rai2 Piero Angela sarà presente a Mezzogiorno in famiglia (dalle 11) e a Sereno variabile (18).

Il Tg1 dedicherà vari servizi ad Angela e lo stesso faranno il Tg2 e il Tg3. In terza serata, Tg2 Storie sarà interamente dedicato a lui. Anche Rainews24 omaggerà il padre di Superquark proponendo una sua esibizione al pianoforte: il jazz è la sua grande passione oltre alla scienza. Rai Cultura renderà omaggio al grande giornalista con un’offerta che si articolerà sui canali Rai Storia e Rai Scuola.

La moglie Margherita, grandi occhi azzurri, elegante e minuta, è stata sua complice tutta la vita. Insieme zaino in spalla, dall’Africa alle montagne, in giro per le capitali europee. Nella sua autobiografia Il mio lungo viaggio-90 anni di storie vissute parla dell’amore della sua vita con pudore, s’incontrano quando lei ha 19 anni e studia alla Scala di Milano. Per quel giovanotto di Torino che si dedicherà al giornalismo, rinuncia alla danza classica.

La scienza diventa popolare. “A me veramente sembrava di aver scoperto l’acqua calda”, dice il giornalista con ironia. “Lavoro con lo stesso gruppo, poi sono nati i nipotini di Quark. Superquark, le pillole di Quark, gli speciali sui dinosauri, il viaggio nel corpo umano”. Curioso fin da piccolo, Angela racconta che tutto è partito dalla curiosità: “Avevo ricevuto l’enciclopedia dei ragazzi. Il libro dei perché era il mio preferito”, confessa, “sono sempre stato un perfezionista, come tutti i timidi. Credo che le cose si possano fare sempre meglio”.

“Voglio arrivare a 220 anni, ma con una motocicletta e una bionda in sella” ha scherzato Angela intervistato a Che tempo che fa. Nella sua lunga carriera ha esplorato la scienza, coltivato le passioni come il jazz, e scoperto il web “una macchina meravigliosa, ci permette di avere tutto in tempo reale, ma c’è poco approfondimento” spiegava al festival della comunicazione di Camogli. “È stimolante perché ci fa vedere tanto, ma spesso sono cose fini a sé stesse”.

Silvia Fumarola, Repubblica.it

Tag:, , , , , , , , , , ,