Barra delle Notizie

Da Game of Thrones alla Guerra civile americana: la nuova serie degli autori del cult

I due showrunner di Trono di Spade, David Benioff e D.B. Weiss, al lavoro su un nuovo progetto HBO: una fantastoria politica ambientata nel sud degli Stati Uniti con la schiavitù “legalizzata”

La guerra civile sta arrivando…mentre la settima serie di Game of Thrones ha appena intrapreso un glorioso viaggio tra spettatori record e una media di giudizi critici per il primo episodio del 97 per cento, gli showrunner David Benioff e D.B. Weiss si preparano a voltare pagina e annunciano il loro nuovo progetto, ancora per HBO. Si tratta di una serie di fantastoria, il titolo sarà Confederate, sarà ambientata in un’America in cui il Sud è riuscito a staccarsi dal Nord e la schiavitù è ancora legale. Se il Trono di spade ha conquistato anche per la modernità e i riferimenti alla contemporaneità di situazioni, personaggi e trame, Confederate sembra spingere ancora di più in questa direzione, affrontando la pagina più dolorosa della storia degli Stati Uniti, la guerra civile, immergendoci in un’America “alternativa” in cui esiste una schiavitù legalizzata. La vicenda parte durante la cosiddetta “Terza guerra civile americana” e seguirà, come in Il trono di spade, un gruppo ampio e variegato di personaggi schierati su entrambi i fronti del conflitto: cacciatori di schiavi, freedom fighters, politici arrivisti, abolizionisti, giornalisti. Tra loro anche i manager di una società che si occupa della gestione degli schiavi. Si tratta di un progetto a cui Benioff e Weiss lavoravano da molto tempo, ma che pensavano di portare sul grande schermo. Ovviamente, dopo il successo planetario del Trono “ci siamo convinti che nessuno può fornici una cornice più grande e migliore della HBO. Non ci saranno draghi o “estranei” – spiegano i due autori- ma stiamo creando un vero e proprio mondo“. I due showrunner hanno chiamato alla sceneggiatura altri due grandi professionisti, Nichelle Trample Spellman (The good wife) e Malcolm Spellman (Empire), spiegando “Ci hanno impressionati da molto tempo con la loro sagacia, la loro fantasia, la loro abilità nel mescolare le carte”. La produzione di Confederate dovrebbe iniziare dopo la fine dell’ottava stagione di Game of Thrones, probabilmente nell’autunno del prossimo anno. David Benioff e D.B. Weiss non scriveranno quindi i prequel del Trono. Ovviamente al progetto non manca un alto tasso di provocazione, e in rete non sono mancate le reazioni. C’è chi ha fatto notare che la HBO non ha voluto “Underground”, la serie WGN sugli schiavi in fuga da una piantagione della Georgia, cancellata dopo la seconda stagione. La versione alternativa della storia americana era già stata esplorata nel mockumentary di Kevin Willmott “C.S.A.: The confederate States of America”, in televisione c’era stata, nel 2015, la serie Amazon Man in the high castel del 2015, basata sul romanzo di La svastica sul sole di Philip K. Dick e ambientata in un mondo in cui Germania e Giappone hanno vinto la Seconda Guerra Mondiale.

Arianna Finos, la Repubblica

Tag: , , , , , , , , , , ,