Giulia De Lellis contro le colleghe influencer: ‘Per cinque o diecimila euro sono pronte a sponsorizzare tutto, anche le cose che non amano. Io non mi vendo’

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è giulia-de-lellis-2.jpg

Giulia De Lellis, intervistata da Vanity Fair, replica a chi denigra il suo lavoro da influencer. Lei crede in quel che fa e si ritiene autentica: pubblicizza solo ciò che le piace e la convince. La fidanzata di Andrea Iannone si scaglia contro le altre colleghe, invece, pronte a sponsorizzare tutto per soldi. Così rimarca. “Io non mi vendo”, precisa a gran voce.

A chi critica il lavoro delle influencer, Giulia De Lellis risponde, senza peli sulla lingua: “La verità? Penso che molte volte abbia ragione. Perché tante mie colleghe, non tutte ma tante, si vendono e basta. Per cinque o diecimila euro sono pronte a sponsorizzare tutto, anche le cose che non amano, anche quelle che non si metterebbero mai. Invece la mia storia insegna altro: empatia e autenticità”.

La bella ex corteggiatrice di Uomini e Donne 23enne poi aggiunge: “Non mi offendo se qualcuno mi scambia per superficiale. Mi offendo se qualcuno mi dà della venduta. Io non ho mai mostrato, promosso o esposto qualcosa che non mi convinceva, che non ho provato per prima, che non ho amato io stessa. L’onesta, l’empatia, l’autenticità di quello che faccio mi hanno portato dove sono”.

Non ha ancora finito. Giulia De Lellis è profondamente critica con chi non fa come lei e spiega ancora: “In quanti possono dire la stessa cosa? In quanti davvero credono nel lavoro e amano tutto quello che promuovono? Forse bisognerebbe partire da lì, dal profondo rispetto che hai per quello che fai, per capire il cambiamento dei social, la rivoluzione in atto e forse anche un po’ del mio talento”.

Gossip.it

Tag:, , , , ,