Il museo d’arte moderna di New York celebra Ennio Morricone: retrospettiva con oltre 35 film

Il curatore Joshua Siegel: “E’ la più grande esposizione che il MoMA abbia mai dedicato a un compositore cinematografico”

Cinecittà e il MoMA di New York celebrano Ennio Morricone (1928–2020), tra i più grandi compositori cinematografici di tutti i tempi, con una retrospettiva di oltre 35 film che abbracciano i suoi quasi 60 anni di carriera. Con più di 17 nuovi restauri digitali e stampe d’archivio in 35mm, la mostra presenta una selezione di film che vanno dalla Trilogia dell’uomo senza nome di Sergio Leone a C’era una volta il West, da The Thing di John Carpenter a The Mission di Roland Joffé, passando per 1900 di Bernardo Bertolucci e Nuovo Cinema Paradiso di Giuseppe Tornatore. 

La mostra si terrà dal 1° dicembre al 10 gennaio 2024 al Museum of Modern Art di New York, dove sarà visibile anche un raro programma televisivo tedesco del 1967 che mostra lo stesso Morricone esibirsi come parte del Gruppo di Improvvisazione Nuova Consonanza, un collettivo sperimentale di compositori e musicisti che si unirono a Roma nel 1964 in uno spirito di improvvisazione non gerarchica.

La musica del Maestro due  volte  premio  Oscar è composta da una grande varietà di elementi e combinato di strumentazione classica e tecnologie elettroniche, fischi e jazz, lirica e rumori ha segnato e attraversato i diversi generi: da western all’horror, dalla commedia a film drammatici, e influenza ancora oggi gran parte dei musicisti contemporanei.

Questa retrospettiva su Ennio Morricone – sottolinea Joshua Siegel,  curatore del Dipartimento del cinema del MoMA – è la più grande che il MoMA abbia mai dedicato a un compositore cinematografico. In sole  cinque note (il fischio echeggiante de ”Il buono, il brutto e il cattivo) Morricone si è assicurato un posto accanto a Beethoven  componendo uno dei più grandi temi di apertura della storia della  musica Western. Ma, come questa retrospettiva di quasi 40 film  illustra, Morricone era capace di molto di più e la sua versatilità è  il risultato di un esordio di successo nella sperimentazione musicale  d’avanguardia.

La retrospettiva dedicata a Ennio Morricone verrà inaugurata con la proiezione del film “Nuovo Cinema Paradiso” di Giuseppe Tornatore

Grazie alla Cineteca Nazionale e alla famiglia Morricone e Marco Cicala, l’evento è organizzato  da Joshua Siegel, in qualità di curatore, Francisco Valente, assistente curatoriale, Dipartimento di Cinema, The Museum of Modern Art, e da Camilla Cormanni e Paola Ruggiero di Cinecittà.

Torna in alto